Autore: Caterina Perna

Scuola

2
Dic

Formazione neoassunti: a cosa serve il bilancio delle competenze?

La formazione dei neoassunti, all’interno della piattaforma Indire prenderà inizio dal Bilancio delle Competenze iniziali.

La formazione dei docenti assoggettati all’anno di prova, seguirà l’iter previsto dal decreto ministeriale Miur n.850 del 27/10/2015. Essi dovranno seguire un periodo di formazione pari a 50 ore, di cui 20 da svolgere sulla piattaforma neoassunti.Indire/2020.

Una della prima attività da svolgere, all’intero della piattaforma Indire consiste nella compilazione del Bilancio delle Competenze iniziali. Il Bilancio delle Competenze iniziali è un documento di auto-valutazione sullo stile di insegnamento, utile a evidenziare i punti di forza e le aree di miglioramento che dovranno essere potenziate.

Inoltre, esso rappresenta il primo step del lungo lavoro che vedrà coinvolti docente neoimmesso, tutor, Dirigente Scolastico. Il bilancio è suddiviso in tre aree riferite alla didattica, organizzazione e professionalità.

Bilancio delle Competenze: dettagli compilazioni

Il docente per ogni area dovrà dare risposta a domande del tipo: Ho bisogno di acquisire nuove competenze? Quali competenze dovrei consolidare? A titolo di esempio nell’area dell’organizzazione potreste esprimere quanto sia importante lavorare in gruppo con i colleghi, quale base di una buona azione didattica.

Lo scopo fondamentale del bilancio iniziale delle competenze, sarà quello di delineare, oltre a quelle che sono le attuali competenze possedute, i punti da potenziare mediante una formazione ad hoc. In linea generale, il bilancio delle competenze si articola in tre macro-aree:

  • una prima area relativa alle competenze acquisite per quando riguarda l’insegnamento
  • una seconda relativa alle competenze organizzative
  • una terza relativa alle competenze professionali

Il bilancio andrà compilato descrivendo, eventualmente utilizzando le domande guida, le ragioni della/e scelta/e della/e competenza/e selezionata/e. E’ consigliabile di prendere in esame un massimo di 3 competenze per ogni ambito. Infine, occorrerà utilizzare massimo 3.000 caratteri spazi inclusi.