Ferrovie: arrivano nuovi posti di lavoro in tutto il territorio nazionale

Arrivano 1000 nuove assunzioni nelle Ferrovie dello Stato. Ecco quali sono i ruoli e i titoli richiesti.

Arrivano mille nuovi posti di lavoro nelle Ferrovie dello Stato. Trenitalia ha infatti raggiunto un accordo sindacale con le sigle di categoria per assumere macchinisti e capitreno.

Come ha sottolineato la Filt-Cgil, l’accordo è stato previsto anche per controbattere agli effetti negativi della Legge Fornero. Quest’ultima aveva innalzato «i limiti per l’accesso alla pensione da 58 a 67 anni con gravi ripercussioni di carattere personale». Con le nuove assunzioni, si cerca così di raggiungere un duplice scopo. Da una parte, permettere ad alcune figure di andare in pensione "ricorrendo al fondo straordinario e all’intesa sul ricambio generazionale”, dall’altra, offrire nuova linfa al mercato del lavoro.

Oltre ai mille posti, Trenitalia ne prevederà ulteriori che saranno legate alle uscite dovute a quota 100. Ciò significa che si punta ad assumere prevalentemente giovani. Come è stato spiegato, infatti, si punta a «dare attuazione al ricambio generazionale per circa 600 lavoratori dell’esercizio ferroviario e avviare il fondo di sostegno al reddito per altri 350 lavoratori del settore uffici».

Oltre a questo bando di concorso, attualmente ne è in vigore un altro che prevede assunzioni in Puglia, Lombardia, Marche, Sardegna, Toscana, Veneto, Lazio e Emilia Romagna. Le posizioni aperte sono quelle di macchinisti, operatori specializzati nella circolazioni e nella manutenzione, specialisti tecnico-commerciali e capitreno. Le domande sono rivolte a tutti i diplomati. In questo caso le scadenze variano a seconda del ruolo per cui ci si propone: alcune sono fissate per il 25 marzo, altre arrivano fino al 5 aprile.
Le assunzioni rientrano nell’ottica di un piano decennale e prevedono l’ingresso di 4.000 nuove unità lavorative.

Chiunque fosse interessato a queste offerte è dunque chiamato a presentare la propria candidatura. Per ulteriori informazioni è consigliabile visitare il sito di Trenitalia e le apposite sezioni dove sarà possibile avere tutte le risposte di cui si necessita.