Documenti in scadenza: prevista la proroga del rinnovo a causa del Covid

Documenti in scadenza: prevista la proroga del rinnovo a causa del Covid

Il rinnovo dei documenti in scadenza è stato prorogato a causa del Covid. Sono state quindi definite nuove scadenze per la patente, la carta d’identità, il bollo e la revisione auto.

L’emergenza sanitaria causata dal Covid ha costretto il Governo ad attuare numerose misure per cercare di aiutare i cittadini italiani. Ricordiamo prima di tutto i numerosi bonus Covid-19 che hanno lo scopo di aiutare le famiglie che versano in condizioni economiche difficili in un periodo storico particolare e complesso come quello che stiamo vivendo attualmente.

Oltre agli incentivi e alle agevolazioni, ci sono state anche altre misure legate alla pandemia. Una di questa è certamente quella che ha portato alla proroga della scadenza di alcuni documenti. La decisione è stata presa con l’obiettivo di evitare che si formassero assembramenti e file chilometriche che avrebbero sicuramente favorito l’aumento di contagi di Coronavirus.

Proroga delle scadenze dei documenti

Sono numerosi i documenti di cui il Governo ha deciso di prorogare la scadenza. Il motivo che ha portato a questa decisione è legato al Covid, infatti la volontà era quello di evitare la formazione di gruppi troppo numerosi di persone nei luoghi in cui normalmente vanno effettuati i rinnovi di questi documenti.

La carta d’identità è uno dei documenti la cui scadenza è stata prorogata. In particolare, quelle che hanno una scadenza dal 31 gennaio 2020 possono essere utilizzate ancora fino ad aprile 2021. Bisogna tenere a mente comunque che la proroga della scadenza non prevede che le carte d’identità scadute possano essere ancora utilizzate per l’espatri. Di conseguenza, se si vuole utilizzare la carta d’identità con questa finalità, è necessario rinnovarla al più presto.

Un altro documento la cui vita è stata allungata è il passaporto. Questo resta ancora valido dopo che è scaduto ma risulta utile solo come semplice documento di riconoscimento. A questo scopo può essere utilizzato fino al 30 aprile 2021, mentre se lo si vuole usare per andare all’estero è necessario procedere con il rinnovo del passaporto.

La patente di guida dell’automobile e dei motoveicoli con scadenza tra il 31 gennaio 2020 ed il 30 aprile 2021, resta valida fino al 29 luglio 2021. In questo caso comunque la patente risulta valida esclusivamente per circolare sul suolo italiano. Ricordiamo che il documento scaduto in questione conferisce solo l’abilitazione a guidare, non è valido invece come documento di riconoscimento: in questo caso la proroga della validità della patente resta al 30 aprile 2021.

Per quanto riguarda le patenti rilasciate in Italia che hanno una scadenza compresa tra il 1° febbraio e il 31 agosto 2020, è possibile usarle per circolare anche nei Paesi UE. Questo è valido per i sette mesi dopo che è stata superata la data di scadenza del documento.

Prorogata anche la scadenza del bollo auto

Oltre ai documenti di cui abbiamo parlato fino ad ora, l’emergenza Covid ha costretto a una proroga della scadenza anche del bollo auto e per la revisione dei veicoli. Per quanto riguarda il bollo auto, questo deve essere pagato entro i termini decisi dalle Regioni. La Lombardia e il Piemonte consentono di effettuare il pagamento entro il 20 gennaio 2021 in caso di scadenza a dicembre 2020, entro il 31 maggio 2021 in caso di scadenza ad aprile 2021 ed entro settembre 2021 in caso di scadenza ad agosto 2021.

In Veneto è possibile pagare il bollo in scadenza tra gennaio 2021 e maggio 2021 entro il 30 giugno 2021. In Campania il bollo scaduto il 31 dicembre 2020 deve essere pagato entro l’1 gennaio 2021. In Emilia-Romagna invece il bollo che è scaduto a dicembre 2020 o a gennaio 2021 deve essere pagato entro il 31 marzo 2021.

Anche la revisione dell’auto in scadenza tra l’1 ottobre 2020 e il 31 dicembre 2020 è stata prorogata. È quindi possibile effettuarla entro il 28 febbraio 2021.