Autore: Giacomo Mazzarella

Coronavirus

Covid: Scadenze posticipate per carta di identità e patente di guida, ma con limitazioni

L’emergenza epidemiologica e i relativi divieti di assembramenti hanno prodotto lo slittamento delle date di rinnovo per i documenti scaduti.

Per via della grave emergenza sanitaria che in questi mesi sta colpendo tutta Italia, tutti i calendari relativi alle scadenze, fiscali e non sono stravolti. Molte le tasse con scadenza posticipata, ma anche per altre cose che riguardano molti italiani, c’è più tempo per provvedere. Un tipico esempio sono il documento di riconoscimento per antonomasia, cioè la carta di identità e la patente di guida, cioè il documento utile a guidare auto e mezzi su due e quattro ruote.

Per chi ha questi documenti in scadenza o già scaduti, cambiano le date di validità. Analizziamo tutto ciò che bisogna conoscere per essere in perfetta regola con le scadenze.

Patente di guida e carta di identità, per chi la proroga dei rinnovi?

Se le scadenze fiscali e la loro proroga hanno come obbiettivo dare ossigeno a famiglie e imprese, vessate dalla crisi economica di questi ultimi tempi, il posticipare di alcuni adempimenti a cui sono chiamati gli italiani riguarda pure il lato sanitario della situazione. Al fine di contenere gli assembramenti davanti a uffici pubblici e strutture varie, il governo ha prodotto soluzioni tampone per questi mesi di pandemia.

Lo stesso motivo per cui si è deciso di rivoluzionare il calendario dei pagamenti delle pensioni (da mesi vengono pagate in anticipo rispetto al solito), per evitare le code e gli assembramenti agli uffici postali, riguarda anche i rinnovi di patente di guida e carta di identità. La scadenza dei documenti viene posticipata così al 30 aprile 2020.

Nello specifico, tutti i documenti di guida o i documenti di identità che sarebbero da rinnovare nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020, passano a primavera 2021. Come dicevamo, questa la soluzione trovata per evitare assembramenti davanti gli uffici della motorizzazione o davanti le scuole guida.

L’emendamento del Movimento 5 Stelle

A dire il vero ad oggi la scadenza di questi documenti è stata posticipata solo fino al 31 dicembre 2020, sempre per quelli che scadono tra il 31 gennaio ed il 31 dicembre del 2020.

La proroga della validità di questi documenti fa parte di un emendamento di un Senatore del Movimento 5 Stelle, Iunio Valerio Romano. Una proposta che oltre ad evitare assembramenti nei luoghi consoni ai rinnovi, mira ad agevolare quanti non hanno le possibilità, in questa fase di emergenza, di correre ai ripari per i rinnovi. Il termine ultimo quindi slitterebbe dal 31 dicembre 2020 al 30 aprile 2021.

Va ricordato comunque che la proroga alla validità di entrambi i documenti è relativa al loro utilizzo in Italia. Infatti sia per la patente di guida che per la validità della carte di identità valida per l’espatrio, la scadenza resta quella impressa sul documento ed il loro utilizzo estero non è ammesso.