Autore: Caterina Perna

Scuola - Concorsi pubblici

4
Dic

Concorso ordinario infanzia e primaria: per 16.959 posti in due anni

Approvato alla Camera il Decreto Scuola: se l’esito del passaggio successivo al Senato sarà altrettanto favorevole, entro il 29 dicembre si avrà la Legge che consentirà l’avvio immediato del concorso scuola.

Il Decreto scuola passa ora al Senato e se, approvato, sarà trasformato in Legge entro il 29 dicembre. Pertanto, il concorso ordinario infanzia e primaria è davvero in dirittura d’arrivo. Per tale concorso, il MEF ha autorizzato 16.959 posti in due anni (2020/21, 2021/22). Per i posti di sostegno potranno partecipare con riserva anche i corsisti del Tirocinio Formativo Attivo IV ciclo. Vediamo nel dettaglio i requisiti di accesso

Concorso ordinario infanzia e primaria: posti comuni

L’accesso al concorso ordinario infanzia e primaria, sarà garantito ai laureati in Scienze della formazione primaria oppure i diplomati magistrale abilitati e i diplomati sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali.

Inoltre, potranno partecipare i candidati che avranno conseguito titolo di abilitazione all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Concorso ordinario infanzia e primaria: posti sostegno

Per i posti di sostegno è necessario essere in possesso, oltre ad uno dei titoli suddetti, del titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente. Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli di specializzati, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici.