Concorso Mibac: in corso di svolgimento le prove pre-selettive, si concluderanno il 20 gennaio

Le prove pre-selettive del concorso Mibac, hanno preso inizio, lo scorso 8 gennaio e si concluderanno il prossimo 20 gennaio.

Le prove pre-selettive del concorso Mibac, si stanno svolgendo presso la Fiera di Roma, secondo due turnazione uno alla mattina, con inizio alle 8:30 e uno al pomeriggio, con inizio alle 14:30. Le prove si svolgono simultaneamente su più padiglioni (1, 3,4 e 5). Il padiglione n. 2 è a disposizione dei candidati in attesa di accedere ai varchi d’ingresso.

La distribuzione dei candidati all’interno dei diversi padiglioni, è stata effettuata in base ai cognomi dei candidati. Nelle sessioni di prove di oggi 15 gennaio, le ripartizioni dei nomi prendono inizio dal cognome Ercolani. Nella giornata di domani 16 gennaio, le ripartizioni dei nomi prendono inizio dal cognome Guarino. Ricordiamo, che la suddivisione dei candidati secondo ordine alfabetico ha preso inizio a partire dalla lettera “Q” estratta dalla commissione d’esame.

Concorso Mibac: le prove

Il concorso Mibac è indirizzato a selezionare complessivamente n. 1.052 unità di personale non dirigenziale, da assumere con contratto di lavoro a tempo indeterminato con posizione economica F2. I candidati che supereranno la prova pre-selettiva, (la quale sarà superata, da un numero di candidati pari a 5 volte il numero dei posti messi a concorso), avranno accesso alla seconda prova prevista dalla procedura concorsuale ovvero la prova scritta.

Gli elenchi degli ammessi alla prova scritta saranno pubblicati sul sito della Formez ovvero riqualificazione.Formez.it, la pubblicazione su tale sito avrà valore di notifica. L’ultima prova prevista è il colloquio orale indirizzato ad accertare la preparazione professionale dei candidati.

Concorso Mibac: domande pervenute

Le domande pervenute di partecipazione al Concorso Mibac, sono state davvero moltissime. Il numero delle richieste pervenute al ministero dei beni culturali è stato pari a 209.729. Il maggior numero di posti messi a bando, risulta essere nella Regione Campania, pari a 200 posti, a seguire troviamo la Regione Lazio con 198 posti e Toscana con 155 posti.