Autore: B.A

Concorso Inps per 5.500 nuove assunzioni, ecco le ultime info!

È in arrivo il tanto atteso concorso per entrare a lavorare all’Inps, lo conferma il Presidente Tridico.

Se c’è un concorso pubblico che molti attendono è senza dubbio il concorsone Inps che dovrebbe portare 5.500 nuove assunzioni nell’istituto previdenziale.
Un ingente piano di immissioni in servizio che dovrebbe uscire a marzo, come anche il Presidente dell’Inps Pasquale Tridico ha annunciato.
Ecco tutte le informazioni utili di cui siamo a conoscenza per questo bando che uscirà tra metà e fine marzo 2020.

Concorso Inps 2020, assunzioni funzionari, ma non solo

L’atteso concorso è rivolto alle assunzioni di 1.869 funzionari e di 5.500 nuovi dipendenti Inps totali, con un progetto che andrà completato nel biennio 2020-2021. Il bando per funzionari era previsto già alla fine del 2019 ma è stato rimandato e ormai i tempi per la sua pubblicazione, anche in base alle affermazioni di Tridico, sembrano maturi. Il bando per 1.869 funzionari precederà altre gare rivolte alle assunzioni di nuovo personale che come dicevamo, dovrebbe portare a 5.500 nuove immissioni in servizio. Si parla infatti anche di 1.300 consulenti e 50 tra consulenti medici e giuridici.

Ecco i probabili ruoli che si intendono coprire con il concorso Inps

Fino alla pubblicazione ufficiale delle gare, non si avrà chiaro il piano preciso dei ruoli e dei numeri per ciascuna posizione, che l’Inps intende bandire. Alla luce delle indiscrezioni che emergono però, si può azzardare una papabile ipotesi che riguarda questi concorso Inps di cui si parlerà per tutto il prossimo biennio.
In primo luogo occorre dire che per tutte posizioni che saranno messe a concorso, le assunzioni saranno a tempo pieno e indeterminato.
Si ipotizza che ci saranno circa 1.370 postidi lavoro come consulenti informatici e sociali. Poi potrebbero essere assunti 40 medici e 15 addetti all’area giuridica dell’Inps.

Concorso Inps 2020, anticipazione sui requisiti utili

Non c’è ancora nessun bando e quindi i requisiti per candidarsi non sono stati ancora ufficializzati, ma cominciano a trapelare le prime anticipazioni.
Trattandosi di un concorso pubblico, come prassi servirà detenere i più classici requisiti utili alla partecipazione di qualsiasi bando rivolto alle assunzioni di personale belle Pubbliche Amministrazioni.
Cittadinanza italiana, assenza di impedimenti a prestare servizio nelle Pubbliche Amministrazioni, assenza di condanne penali, assenza di procedimenti giudiziari, pieno godimento dei diritti civili e politici, questi saranno requisiti che inevitabilmente il candidato dovrà avere per poter concorrere alle assunzioni.
Ipotizzare che sarà necessario un titolo di studio differente in base alla posizione per cui ci si candiderà è altrettanto facile.
Infine, potrebbe essere necessario dotarsi di alcuni strumenti che ormai riguardano qualsiasi concorso pubblico bandito sul territorio nazionale. L’invio delle domande di partecipazione dovrebbe prevedere la modalità telematica con procedura che potrebbe essere pubblicata on line sul sito ufficiale dell’istituto. In questo caso serviranno probabilmente credenziali di accesso ai servizi telematici dell’Inps o in alternativa, lo Spid o la carta nazionale dei servizi. Naturalmente potrebbe essere necessario avere una casella di posta elettronica certificata.