Cedolino Pensioni aprile 2021: decurtazioni in arrivo sugli assegni?

Cedolino Pensioni aprile 2021: decurtazioni in arrivo sugli assegni?

Pagamento pensione aprile 2021: gli assegni potrebbero essere più bassi a causa delle trattenute Irpef e delle addizionali regionali e comunali.

Sono diverse le questioni aperte in merito al pagamento delle pensioni per le prossime mensilità: in particolar modo, sorgono dei dubbi sugli importi che verranno ricaricati. Già dal mese di febbraio sono state applicate delle trattenute per via dei conguagli 2020; tuttavia sono previste delle ulteriori decurtazioni che proseguiranno fino al pagamento della mensilità di novembre 2021.

E’ chiaro che non tutti i pensionati vedranno ricaricarsi un importo inferiore: infatti le trattenute verranno applicate sulle pensioni che presenteranno un calcolo del conguaglio 2020 in negativo.

Pagamento Pensioni aprile 2021: decurtazione e trattenute in arrivo sugli assegni?

Come riportato anche dal portale “Quifinanza”, anche per la mensilità di aprile, i pensionati dovranno fare nuovamente i conti con i conguagli e le trattenute Inps. Nel caso in cui un assegno pensionistico, di importo elevato, risulti con conguaglio negativo nell’anno precedente, si procederà al piano di recupero. Per cui verrà applicata una decurtazione sull’importo.

Già nel mese scorso, erano già state applicate delle trattenute, in particolare le trattenute Irpef, le addizionali regionali, quelle comunali e il conguaglio 2020. Inoltre era già stato avviato un piano sul rateo di pensione dal mese di febbraio, per il recupero delle ritenute erariali relative al 2020.

Ma cosa dovranno aspettarsi i pensionati in merito al pagamento della mensilità di aprile 2021? Innanzitutto, per la maggior parte dei pensionati, il cedolino pensione per il mese di aprile 2021 sarà decurtato in ragione dell’Irpef e per le addizionali regionali e comunali relative al 2020.

In particolare, i beneficiari che percepiscono una pensione previdenziale di importo pari a 18mila euro annui con ricalcolo Irpef, se il conguaglio 2020 avrà un esito negativo, verrà applicata una trattenuta di circa 100 euro. Ricordiamo che le trattenute in acconto addizionali comunali per il 2021 sono estese fino alla mensilità di novembre 2021.

Pensioni aprile 2021: ecco il calendario di ritiro degli assegni

Anche per questo mese di aprile, il pagamento delle pensioni avverrà in via anticipata, a partire da oggi, venerdì 26 marzo, fino al prossimo primo aprile. Il ritiro dell’assegno pensionistico, come avvenuto nei mesi precedenti a motivo dell’emergenza sanitaria, verrà fatto a scaglioni, proprio per evitare assembramenti: il ritiro avverrà in ordine alfabetico. Potranno ritirare l’assegno previdenziale in contanti, presso gli uffici postali, i cognomi che iniziano:

  • dalla A alla B, il 26 marzo;
  • dalla C alla D, sabato mattina 27 marzo;
  • dalla E alla K, il 29 marzo;
  • dalla L alla O, il 30 di marzo;
  • dalla P alla R, il 31 marzo;
  • dalla S alla Z il 1° di aprile.

Infine per tutti coloro che riceveranno il sussidio tramite bonifico bancario, l’assegno sarà disponibile dal primo di aprile 2021. Ovviamente le date per il ritiro degli assegni pensionistici sono già state anticipate dalla pubblicazione del calendario ufficiale Inps e dalla Protezione Civile.