Autore: Giacomo Mazzarella

Bonus

Carta acquisti 2021, 40 euro al mese: i requisiti e le istruzioni del Mef

Come si richiede, per chi è destinata e come funziona la carta acquisti in vigore anche nel 2021

Anche nel 2021 in funzione uno strumento di sostegno per famiglie a basso reddito e con determinati requisiti specifici. Ciò di cui parliamo è la carta acquisti, una specie di carta di credito dove ogni bimestre alcuni beneficiari ricevono ricariche da 80 euro (sono 40 euro al mese). Soldi non prelevabili ma utili per poter fare la spesa nei negozi convenzionati e nelle farmacie. Il Mef in vista del nuovo anno di funzionamento della misura ha pubblicato le informazioni utili a chi vuole farne richiesta.

Carta acquisti minori di anni 3 e anziani sopra i 65 anni

La carta acquisti è destinata ad una platea di beneficiari ben precisa. Si tratta di bambini e anziani. Nello specifico, bambini che non hanno ancora compiuto il terzo anno di età e anziani sopra i 65 anni.

Per fugare dubbi interpretativi e qualsiasi altro problema, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha prodotto sul suo sito istituzionale, una pagina con tutti i chiarimenti e le informazioni utili ai chi volesse richiedere il rilascio della card. Si tratta di una specie di carta di credito dove ogni due mesi il beneficiario può ricevere 80 euro, frutto di un bonus da 40 euro al mese.

Hanno diritto a 40 euro al mese i soggetti che rientrano oltre che nei requisiti di età prima citati, anche determinati requisiti reddituali. Con la carta quindi si può solo fare la spesa alimentare o farmaceutica e si possono pagare le bollette delle utenze domestiche. Non si possono prelevare contanti, ma si possono avere anche sconti sugli acquisti nei negozi che hanno stretto convenzione.

Per il 2021 si inaspriscono leggermente i requisiti utili a poter beneficare della carta acquisti. Il motivo come spiega bene il Mef, è l’inflazione e il consueto aggiornamento annuale. Il parametro per stabilire i beneficiari della misura resta l’Isee, ma ciò che sale è il tetto da non superare.

Carta acquisti 2021, i requisiti

Per il 2021 il limite dell’Isee per le famiglie con bambini sotto i 3 anni di età è pari a 7.001,37 euro, cioè circa 30 euro in più dello scorso anno. Lo stesso per gli anziani tra i 65 ed i 70 anni, che devono rientrare anche nel reddito complessivo massimo di 7.001,37 (stessa cifra dell’Isee).

Aumento ancora maggiore per le persone sopra i 70 anni di età, che se da un lato devono rispettare la soglia dell’Isee pari a 7.001,37 euro, non devono superare la soglia del reddito percepito pari a 9.335,16 euro. Dal momento che sono cambiati questi parametri, il Mef sottolinea che anche la modulistica da utilizzare è cambiata.

Naturalmente occorre rispettare anche tutti gli altri specifici requisiti previsti che non sono variati rispetto allo scorso anno e che sono la cittadinanza italiana o in alternativa la cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea o ancora la titolarità del diritto di soggiorno, del diritto di soggiorno permanente, della qualità di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

Bisogna non avere più di una utenza di elettricità intestata (tutto il nucleo familiare), non essere proprietari di più di un immobile con quota pari o superiore al 25% e non avere più di un veicolo intestato. Infine non bisogna avere proprietà immobiliari (titoli di risparmio, conti correnti, depositi e così via) in banca per importi superiori a 15.000 euro.