Carramba che sorpresa: ritorna in tv il famoso show di Raffaella Carrà. Ecco quando inizia

Carramba che sorpresa: ritorna in tv il famoso show di Raffaella Carrà. Ecco quando inizia

Raffaella Carrà ritornerà in onda su Rai1 con il noto varietà «Carramba che sorpresa»: ecco quando inizia.

La scomparsa di Raffaella Carrà è stata un duro colpo per lo spettacolo italiano; ci dice addio una delle icone più rappresentative della cultura televisiva nostrana. Per onorare la memoria della grande artista Carrà, Rai 1 ha ritrasmesso la prima puntata del famoso varietà «Carramba che sorpresa», che andò in onda per la prima volta il 21 dicembre del 1995. Rai 1 ha quindi deciso di ritrasmettere, per tutta questa estate, le puntate del noto programma televisivo per omaggiare la scomparsa della presentatrice.

"Carramba che sorpresa" ritorna in tv per tutta l’estate: ecco quando vedere il varietà che ha reso celebre Raffaella Carrà

Il celebra varietà italiano, nato sotto la direzione Rai di Brando Giordani nonché padre di numerose altre trasmissioni televisive, sarà di nuovo in onda e ci accompagnerà per tutta l’estate. Bruno Giordani ha sempre lavorato con Raffaella, infatti, ricordiamo altre trasmissioni importanti come: a proposito di Raffaella Carrà, Pronto Raffaella.

Da martedì 12 luglio ogni sera su Rai 1 andrà in onda lo spettacolo televisivo italiano più popolare di Raffaella Carrà. Per quanto riguarda proprio l’artista italiana, è giunta una notizia molto particolare che ha messo in risalto la sua grande riservatezza nelle cose che andavano oltre il lavoro.

L’ultimo grande regalo di Raffaella Carrà: Roberto Cerulli racconta la gentilezza di una grande donna

Roberto Cerulli, governatore della Confraternita della Misericordia di Porto Santo Stefano (città dove riposeranno le sue spoglie), ha raccontato un gesto molto importante di Raffaella, quando il suo male stava piano piano portandosela via.

Raffaella ha donato a questa Confraternita un immobile situato proprio a Porto Santo Stefano e anche un respiratore all’ospedale di Grosseto. Roberto Cerulli ha poi raccontato nel suo profilo Facebook che è stato chiamato proprio da Raffaella Carrà in persona:

«Arriviamo a poche settimane fa, a Roma, dal suo notaio. Mi chiamò qualche giorno prima ‘Roberto, sono Raffaella ho pensato una cosa: vorrei donarvi un mio immobile che ho a Porto S. Stefano. Potrete farci le vostre attività…’. E io ancora senza parole. Tentai di ringraziarla…ma niente: non me lo permetteva. Ci avrebbe regalato un suo fondo di oltre 160 metri quadrati a Porto S. Stefano in Via Panoramica.»