Autore: Caterina Perna

Scuola

Carabinieri NAS Treviso: minori non vaccinati, dirigenti scolastici iscritti nel registro degli indagati

Trenta persone, fra dirigenti scolastici del servizio pubblico e legali rappresentanti di scuole private dell’infanzia, sono state iscritte nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Belluno.

Emergenza vaccini nel bellunese, sul sito del ministero della salute si legge di 30 persone iscritte nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Belluno, trattasi di dirigenti scolastici e legali rappresentanti di scuole private dell’infanzia.

Questo il risultato delle indagini svolte dal NAS di Treviso, connesse alla verifica delle veridicità delle attestazioni presentate dai genitori dei minori, ai fini della prova dell’assolvimento degli obblighi vaccinali degli iscritti alle scuole primarie e dell’infanzia della Provincia di Belluno.

“I militari del nucleo trevigiano - si legge nella nota - hanno accertato che i responsabili delle scuole avevano omesso di allontanare gli alunni – tra i 3 ed i 6 anni – non vaccinati e quindi carenti del requisito di accesso alla scuola che, per ragioni di igiene e sanità, doveva essere compiuto senza ritardo, consentendo la frequenza dei bambini dal mese di settembre 2018 a quello di giugno 2019”.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede il Decreto vaccini.

Obblighi vaccinali

Il rispetto degli obblighi vaccinali è un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia (per i bambini da 0 a 6 anni), mentre dalla scuola primaria (scuola elementare) in poi i bambini e i ragazzi possono accedere comunque a scuola ma, in caso non siano stati rispettati gli obblighi, viene attivato dalla Asl un percorso di recupero della vaccinazione ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative da 100 a 500 euro.

Decreto vaccini: 10 le vaccinazioni obbligatorie

Il Decreto vaccini (Decreto legge 7 giugno 2017 , n. 73) ha portato il numero di vaccinazioni obbligatorie nell’infanzia e nell’adolescenza nel nostro Paese da quattro a dieci. Risultano, essere 10 le vaccinazioni obbligatorie, per i bambini da zero a 16 anni.

la Legge di conversione 31 luglio 2017, n. 119, prevede infatti le seguenti vaccinazioni obbligatorie per i minori di età compresa tra zero e sedici anni e per i minori stranieri non accompagnati:

  • anti-poliomielitica
  • anti-difterica
  • anti-tetanica
  • anti-epatite B
  • anti-pertosse
  • anti-Haemophilus influenzae tipo b
  • anti-morbillo
  • anti-rosolia
  • anti-parotite
  • anti-varicella

Sono, inoltre, indicate ad offerta attiva e gratuita, ma senza obbligo vaccinale, le vaccinazioni:

  • anti-meningococcica B
  • anti-meningococcica C
  • anti-pneumococcica
  • anti-rotavirus.