Bonus zanzariere: tutti i dettagli sullo sgravio fiscale del 50%

Bonus zanzariere: tutti i dettagli sullo sgravio fiscale del 50%

Con l’arrivo dell’estate iniziano a diffondersi anche le zanzare. Per evitare questi fastidiosi insetti è possibile installare delle zanzariere nella propria abitazione. Sfruttando l’Ecobonus 2021 è possibile ottenere un incentivo per farlo.

I bonus che possono essere richiesti nel 2021 sono davvero numerosi, infatti il vecchio Governo Conte aveva introdotto numerosi di questi aiuti allo scopo di dare una mano agli italiani in un momento complesso dal punto di vista economico come quello attuale.

Uno dei bonus di cui non si è molto parlato è il cosiddetto bonus zanzariere. Questo è per la precisione uno sgravio fiscale che viene concesso alle persone che acquistano zanzariere entro la fine dell’anno. Chiaramente questo aiuto viene concesso esclusivamente a determinate condizioni in quanto fa parte dell’Ecobonus.

Bonus zanzariere: cos’è?

Come abbiamo già detto, il bonus zanzariere fa parte dell’Ecobonus e permette di acquistare zanzariere ottenendo una detrazione IRPEF o IRES del 50%. L’Ecobonus infatti prevede una detrazione pari a metà della spesa avuta per riqualificare dal punto di vista energetico la propria abitazione.

La detrazione in questione arriva fino al 65% nel caso in cui questo miglioramento energetico riguardi caldaie, installazione di pannelli solari oppure impianti di riscaldamento. Dal momento che le zanzariere non fanno parte di questi tre situazioni, lo sconto è solo del 50%.

Il motivo per cui le zanzariere rientrano nell’Ecobonus è molto semplice, infatti queste permettono di ottenere una schermatura dell’immobile nel quale si effettuano i lavori proprio come nel caso di installazione di una tenda solare. Di conseguenza il bonus zanzariere si può richiedere dal momento che rientra tra le spese detraibili per migliorare l’efficientamento energetico dell’abitazione.

Quali sono le zanzariere ammesse?

Per poter ottenere il bonus zanzariere è fondamentale acquistare e installare una zanzariera schermata. Come abbiamo detto infatti è essenziale che sia presente la schermatura in quando solo così è possibile fruire dell’Ecobonus.

L’Agenzia delle Entrate, per fugare qualunque dubbio in merito, ha specificato quali sono esattamente le zanzariere che possono essere acquistate per ottenere il bonus. Nello specifico quindi «le zanzariere scelte devono fare da schermatura solare, rispettare le esigenze di trasmittanza termica U e avere un valore Gtot (definito come fattore solare) maggiore di 0.35».

Non sono ammesse le zanzariere smontabili, infatti per ottenere il bonus è necessario scegliere delle zanzariere fisse che vengano installate in modo stabile. Queste devono poi essere installate su una superficie a vetri. I prodotti acquistati devono rispettare le norme nazionali e locali per quanto concerne l’efficienza energetica e, chiaramente, devono anche essere marcate CE per essere davvero regolamentari.

Per poter ottenere il bonus non è necessario che l’immobile in cui vengono installate le zanzariere appartenga a una specifica categoria catastale. Questo sgravio fiscale può essere fruito anche nel caso di installazione di zanzariere in un locale commerciale.

Gli unici immobili in cui non possono essere montate le zanzariere sono quelli ancora in costruzione. Questo bonus infatti è diritto esclusivo di chi esegue lavori in un immobile già esistente e già catastato. Chiaramente vengono effettuati dei controlli e di conseguenza bisogna essere in regola con il pagamento dei tributi.

Leggi anche: Bonus stufa a pellet: di cosa si tratta?