Bonus sociale 2021: al via gli sconti automatici nelle bollette

Bonus sociale 2021: al via gli sconti automatici nelle bollette

L’ARERA ha recentemente comunicato che le famiglie bisognose riceveranno direttamente in bolletta uno sconto su acqua, luce e gas. Il bonus sociale per l’anno 2021 non dovrà essere richiesto, infatti verrà assegnato in automatico.

Il bonus sociale prevede una grande novità per il 2021, infatti questa agevolazione a partire dal 1° gennaio di quest’anno sarebbe dovuta apparire in modo automatico all’interno delle bollette. Grazie a questa importante novità, le famiglie più bisognose non avrebbero dovuto presentare la domanda in quanto lo sconto sarebbe stato applicato direttamente nella bolletta.

Purtroppo però il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha bloccato il bonus sociale per i primi mesi dell’anno corrente per alcuni problemi legati alla privacy dei cittadini. Pochi giorni fa ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, ha informato i cittadini che il bonus luce, gas e acqua ha preso il via.

Tale comunicazione è avvenuta attraverso un documento in cui l’Autorità ha disposto le modalità per l’erogazione del bonus per coloro che ne hanno diritto. Come già previsto dalla Manovra 2021, lo sconto verrà inserito in maniera automatica nelle bollette delle famiglie che versano in uno stato di disagio economico. Scopriamo come ARERA deciderà quali sono i nuclei familiari che potranno beneficiare di questo aiuto.

Bonus sociale: come ottenere lo sconto in bolletta

La Legge di Bilancio 2021 ha previsto alcune modifiche relative alla modalità di richiesta del bonus sociale. Fino allo scorso anno infatti erano le famiglie con problemi economici a doverne fare richiesta apertamente, ma dal momento che il numero di domande si è dimostrato particolarmente basso, lo Stato ha decido di introdurre lo sconto in bolletta in maniera automatica.

Da quest’anno per ottenere uno sconto sulle utenze per 12 mesi, sarà necessario solamente compilare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) ai fini dell’ISEE. Questa novità consentirà a oltre 2,6 milioni di famiglie aventi diritto di fruire di questa importante agevolazione.

Nello specifico, a poter accedere a questo bonus saranno i cittadini che hanno un ISEE non superiore a 8.265 euro. Potranno beneficiare dell’aiuto economico anche le famiglie numerose (con almeno quattro figli) che hanno un ISEE non superiore a 20.000 euro. Ricordiamo che lo sconto in bolletta spetta anche a chi percepisce il Reddito di cittadinanza o la Pensione di cittadinanza.

Dal momento che il bonus ha preso il via con qualche mese di ritardo, per quest’anno ha validità retroattiva dall’1° gennaio 2021. Una volta che le autorità competenti avranno deciso chi saranno i cittadini ad averne diritto, lo sconto in bolletta gli verrà conferito automaticamente. Ricordiamo che i cittadini non devono presentare la richiesta, ma semplicemente devono presentare ogni anno la DSU per ottenere la certificazione ISEE.

Attraverso l’incrocio dei dati trasmessi dall’INPS al SII (Sistema Informativo Integrato), verranno individuate le forniture dirette (individuali) da agevolare con il bonus attraverso uno sconto in bolletta. Chi invece usufruisce di una fornitura centralizzata (condominiale) vedrà riconoscersi l’intero importo una volta l’anno. Chiunque ne abbia diritto otterrà questo bonus per ognuna delle tipologie di utenze (luce, gas e acqua) per un anno.