Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Bonus

Bonus per rifare il pavimento: ecco quando si può richiedere

Il Superbonus 110% può essere richiesto anche per il rifacimento del pavimento ma solo se si rispettano alcune condizioni specifiche.

Il bonus per rifare il pavimento è richiedibile grazie all’esistenza del Superbonus 110%. Chi decide di rifare la pavimentazione della propria abitazione può quindi ottenere una detrazione fiscale dell’intera somma spesa.

Per poter sfruttare questo vantaggio economico è però necessario tenere conto di alcuni accorgimenti. Nello specifico è essenziale rifare il pavimento per migliorare l’efficienza energetica della casa.

Non si può quindi richiedere questo bonus se il motivo che spinge a cambiare il pavimento è esclusivamente estetico. Ricordiamo che il bonus 110% consiste in una detrazione che viene suddivisa in 5 quote annuali di pari importo, questa viene applicata sulla somma totale spesa. I lavori devono essere svolti dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Bonus per rifare il pavimento: come sfruttare il Superbonus 110%

Per ottenere il bonus del 110% per rifare il pavimento è necessario che i lavori portino a un effettivo miglioramento di almeno due classi energetiche. Il rifacimento della pavimentazione deve essere comunque contenuto in un progetto più ampio di migliorie apportate all’abitazione.

Di conseguenza, non è possibile richiedere la detrazione fiscale se si decide di effettuare i lavori per un semplice scopo estetico. Nell’eventualità in cui non sia possibile migliorare di due classi energetiche la condizione dell’abitazione, è necessario comunque raggiungere il grado massimo.

La detrazione può essere richiesta da tutti i cittadini, spetta anche alle persone fisiche che svolgono un’attività di impresa o arti e professioni. In tal caso, la somma deve essere spesa per fare dei lavori in immobili privati e diversi da quelli utilizzati nell’attività lavorativa e dai beni patrimoniali che appartengono all’impresa.

Nel caso in cui il Superbonus sia richiesto da un condominio, la spesa che può essere detratta riguarda la ripartizione o il rifacimento del pavimento delle varie zone comuni. Ad esempio quindi si può richiedere per la rimozione della pavimentazione vecchia, fornitura, ripristino del sottofondo e posa in opera.

Coloro che usufruiscono del Superbonus 110% possono beneficiare del credito in tre modi diversi. Il primo modo è quello dello sconto in fattura effettuando di conseguenza i lavori senza alcun esborso monetario.

In secondo luogo si può decidere di fare credito d’imposta a terzi ottenendo un’immediata liquidità. Infine, la detrazione si può usare immediatamente pagando meno tasse e recuperando nel corso dei successivi 5 anni una somma maggiore rispetto a quanto speso.

Superbonus 110%: di cosa si tratta

Il Superbonus 110% è un incentivo per coloro che decidono di effettuare dei lavori edilizi allo scopo di migliorare la condizione energetica, inoltre si può beneficiare di questa agevolazione anche nel caso di lavori per realizzare misure antisismiche.

Il bonus è stato previsto per la prima volta dal Decreto Rilancio e la Legge di Bilancio 2021 lo ha prorogato. Si potrà sfruttare questo bonus fino alla fine di quest’anno.

Leggi anche: Superbonus: la detrazione del 110% è anche per ascensori e montascale