Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Bonus

Bonus over 50: i dettagli della misura

Nel corso del 2021 arriverà un’importante bonus per le persone con più di 50 anni. Tale misura ha lo scopo di incentivare l’assunzione dei lavoratori over 50 che beneficiano della Naspi, del reddito di cittadinanza o che siano in Cigs.

Tra le novità del 2021 c’è anche il bonus over 50, una manovra importante per tutte le persone che hanno superato i 50 anni. Nello specifico si tratta di una misura che premierà i datori di lavoro che decideranno di assumere lavoratori con un età superiore ai 50 anni che sono beneficiari del reddito di cittadinanza, della Naspi o che sono attualmente in Cigs.

Tali aziende otterranno una riduzione dei contributi da versare allo Stato. A beneficiare di questa misura sono tutti gli ultracinquantenni, compresi anche i disabili, i detenuti e gli internati.

Bonus over 50: di cosa si tratta?

Il bonus over 50 è una misura rivolta alle aziende che assumono un lavoratore dipendente con un contratto di lavoro anche a tempo determinato o tramite un contratto di somministrazione. La cosa essenziale è che il soggetto assunto abbia compito almeno mezzo secolo di età e che sia disoccupato da oltre un anno (deve essere senza lavoro da almeno 13 mesi).

Nel caso in cui questi due criteri vengano rispettati, le aziende che assumono gli over 50 hanno diritto alla riduzione dei contributi del 50%. Se si tratta di un’assunzione a termine, l’agevolazione per il datore di lavoro durerà 12 mesi; nel caso invece il rapporto di lavoro passi dall’essere a tempo determinato all’essere a tempo indeterminato, l’azienda usufruirà della riduzione dei contributi per 18 mesi.

Ricordiamo che questo bonus è valido anche se i lavoratori over 50 vengono assunti in part-time e non a tempo pieno. In ogni caso, tutte le assunzioni, le proroghe e le trasformazioni dei contratti devono portare ad un aumento netto del numero di dipendenti dell’azienda in quanto lo scopo ultimo di questa agevolazione è quello di incrementare il numero di lavoratori. Ricordiamo che la crescita del numero di dipendenti viene calcolata tenendo conto della media dell’ultimo anno.

Bonus over 50 per lavoratori in Naspi e in Cigs

Il bonus over 50 non è valido solo per le aziende che assumono persone disoccupate da più di 12 mesi. Anche i datori di lavoro che assumono a tempo pieno e indeterminato soggetti con più di 50 anni che stanno beneficiando della Naspi, potranno ottenere un incentivo pari al 20% dell’indennità mensile che corrisponde esattamente a quando dovrebbe essere corrisposto al lavoratore se non fosse stato assunto.

Oltre alle aziende tradizionali, possono ottenere questo beneficio anche le cooperative che instaurano con i soci lavoratori un rapporto di lavoro subordinato. Sono incluse nell’agevolazione anche le imprese di somministrazione di lavoro che assumono nuovo personale over 50 con lo scopo di somministrazione.

Tale bonus è previsto anche per quei datori di lavoro che assumono a tempo pieno e indeterminato lavoratori che sono in Cigs da non meno di 3 mesi. Le aziende hanno diritto in questo caso a una riduzione dell’aliquota contributiva da versare pari a quella prevista per gli apprendisti dipendenti di aziende con più di 9 dipendenti (10%), per un periodo di 12 mesi. Resta invece uguale il contributo a carico del lavoratore nelle misure previste per la generalità dei lavoratori (9,19%).