Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Bonus

Bonus occhiali da vista e lenti a contatto: a chi spetta e come funziona

Nella Legge di Bilancio 2021 è stato inserito un bonus per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto correttive. Si tratta di un incentivo una tantum da 50 euro per le famiglie con un ISEE inferiore a 10.000 euro. Scopriamo come funziona e a chi spetta.

Il bonus occhiali da vista e lenti a contatto fa parte degli emendamenti approvati alla Legge di Bilancio 2021 e si tratta di un’agevolazione pensata per agevolare le famiglie con un reddito molto basso. La misura prevede un contributo di 50 euro una tantum per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto correttive ed è riservato a coloro che possiedono un reddito inferiore a 10.000 euro. Scopriamo i dettagli del bonus e vediamo chi lo può richiedere.

Bonus occhiali da visa e lenti a contatto: i dettagli

Il bonus occhiali da vista e lenti a contatto è un incentivo di 50 euro a favore delle famiglie che versano in una condizione economica difficile e che possiedono un ISEE inferiore a 10.000 euro annui. Per permettere questo contributo, la Commissione Bilancio ha approvato uno stanziamento di 5 milioni all’anno dal 2021 al 2023 per l’erogazione di un voucher di 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto correttive.

L’approvazione è un risultato importante in quanto la riformulazione dell’emendamento ha trasformato il bonus in strutturale, rendendolo in questo modo disponibile per un triennio grazie alla costruzione di uno specifico fondo chiamato “fondo tutela vista”.

Questo bonus è previsto dalla Legge di Bilancio 2021 insieme ad altri sempre dedicati ai nuclei familiari a basso reddito come ad esempio il bonus abbonamento a giornali e riviste.

Nello specifico, il voucher è riconosciuto alle famiglie con un ISEE non superiore a 10.000 euro. Il bonus non prevede una detrazione in percentuale distribuita su più anni, ma si tratta di uno sconto immediato sull’acquisto di questi prodotti essenziali per le persone con problemi di vista.

La Commissione Difesa Vista Onlus si è detta molto soddisfatta dall’approvazione del bonus perché esso riesce a dare una mano dal punto di vista economico anche ai cittadini che versano in situazioni economiche complicate per via del momento drammatico di emergenza sanitaria ed economica che stiamo vivendo nel presente.

Il contributo per gli occhiali e le lenti a contatto permette anche alle fasce più deboli della popolazione di prendersi cura del proprio benessere visivo che viene spesso trascurato. Il Governo presta particolare attenzione alla salute, infatti anche grazie all’esenzione ticket permette a tutti di effettuare gratuitamente prestazioni di diagnostica strumentale o di laboratorio e anche visite specialistiche in ambulatorio.

Come richiedere il bonus occhiali

Per conoscere i dettagli e le modalità con cui fare richiesta del bonus si dovrà aspettare la conferma ufficiale della misura nel testo ufficiale della Legge di Bilancio che, per ora, è solo una bozza. Dopo la conferma ci sarà poi un decreto attuativo congiunto tra Ministero della Salute e Ministero dell’Economia. Solo a questo punto infatti si potranno conoscere i metodi per richiedere il bonus occhiali e lenti a contatto.