Bonus luce, gas e acqua: le novità dal 1° gennaio 2021

Bonus luce, gas e acqua: le novità dal 1° gennaio 2021

Nel 2021 ci saranno alcune novità legate al bonus luce, gas e acqua, infatti dal prossimo anno cambieranno le modalità di richiesta per ottenere uno sconto sulle bollette.

A partire dal 1° gennaio 2021 ci saranno alcune novità legate al bonus luce, gas e acqua, infatti le famiglie in difficoltà che vorranno ottenere uno sconto sulle proprie bollette non dovranno più presentare la domanda per ottenere l’agevolazione.

Il bonus verrà riconosciuto in maniera automatica, a darne comunicazione è stata l’Arera, l’autorità per l’energia, che nel comunicato ha specificato che «I cittadini che hanno diritto ai bonus per disagio economico non dovranno più presentare la richiesta presso i Comuni o i Caf.

Ad incrociare le informazioni, in modo che il bonus sia assegnato automaticamente in bolletta, saranno direttamente i soggetti che gestiscono i dati sulle utenze e l’Isee (Acquirente Unico e Inps)». All’interno della nota, Arera specifica anche che lo sconto all’interno delle bollette verrà calcolato a partire «dal 1° gennaio 2021, indipendentemente dai tempi tecnici necessari per l’entrata a regime del meccanismo attuativo».

Bonus luce, gas e acqua: le novità

La modifica relativa al bonus sociale verrà introdotta nel 2021 risulta molto importante in quanto non si dovrà più presentare presso gli uffici dell’amministrazione municipale del proprio comune di residenza o attraverso il Caf la documentazione necessaria per dimostrare di essere in possesso dei requisiti necessari per potervi accedere.

Il bonus bollette verrà applicato automaticamente, ogni cittadino dovrà solamente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu) per ottenere l’Isee che, tra l’altro, sarà utile anche per ottenere i numerosi ulteriori bonus tra cui anche il bonus bebè.

La principale motivazione che ha spinto a prendere la decisione di modificare il metodo per ottenere lo sconto, è legata al fatto che, stando ai dati dell’Arera, nel 2019 solo il 33% delle famiglie aventi diritto aveva fatto richiesta per ricevere il bonus in questione e vedersi quindi applicare uno sconto all’interno delle bollette delle utenze domestiche.

Cos’è il bonus sociale?

Il bonus sociale è uno sconto diretto sulle bollette delle utenze domestiche di luce, acqua e gas. Reso operativo dall’Arera grazie alla collaborazione dei comuni di residenza, l’aiuto economico ha lo scopo di garantire un risparmio economico alle famiglie che hanno problemi dal punto di vista economico.

La misura legata alla bolletta dell’energia elettrica è dedicata in particolare alle famiglie numerose, invece il bonus sulla bolletta del gas è riservata a chi ha stipulato un contratto di fornitura individuale e che quindi siano dei clienti domestici diretti. Per quanto riguarda lo sconto nelle bollette dell’acqua, ne hanno diritto sia gli utenti domestici diretti che quelli indiretti dell’acquedotto, purché siano in condizione di disagio economico.

Per ottenere il bonus sulla bolletta dell’elettricità è necessario avere un Isee inferiore a 8.265 euro oppure, nel caso di famiglie numerose (più di tre figli) l’Isee dovrà essere inferiore a 20.000 euro. Potranno invece ottenere uno sconto sulla bolletta del gas coloro che possiedono un Isee inferiore a 8.265 euro oppure le famiglie con almeno quattro figli che hanno un Isee inferiore a 20.000 euro. Leggi anche: Approvata la legge di Bilancio dei bonus, eccoli uno per uno