Autore: B.A

4
Apr

Bonus figli fino a 14 anni, importi 80, 120 o 160 euro, ad aprile arriva la nuova misura

Potrebbe essere esteso ai figli fino a 14 anni il bonus bebè, che oggi viene assegnato per i nuovi nati.

Ci dovrebbe essere anche una misura in aiuto delle famiglie con in figli a carico tra quelle su cui il governo Conte sembra stia lavorando in vista del nuovo decreto che dovrà produrre ulteriori aiuti per gli italiani. Le indiscrezioni di questi giorni, che parlavano proprio di un nuovo bonus indirizzato a famiglie con figli a carico, sono state confermate a livello di governo. È stata il Ministro per la famiglia e per le pari opportunità ad annunciare che il governo sta pensando ad estendere una delle misure già in vigore da anni, anche ad ulteriori famiglie.

Si tratta del bonus bebè, la misura che in questi anni ha rappresentato un valido aiuto alle famiglie con nuovi bambini nati o adottati e che adesso potrebbe essere rivisitata per renderla utile anche ad altre famiglie oggi alle prese con la crisi economica da coronavirus. Il Ministro Bonetti infatti ha parlato di estensione del bonus bebè anche a famiglie con figli più grandi. Ecco come funzionerebbe la misura che il governo sembra intenzionato a varare nel decreto di aprile.

Bonus bebè 2020, come funziona?

Se davvero l’idea del nostro esecutivo è quella di estendere il bonus bebè, la struttura dello strumento è ben nota. Nato come un sostegno a famiglie in cui è arrivato un nuovo bambino, sia esso frutto di parto o di adozione, il bonus bebè è diventato uno strumento molto utilizzato dalle famiglie. Un incentivo alle nascite, perché inizialmente la misura constava in un indennizzo mensile fino ai 3 anni di età del bambino. Per il 2019 il bonus bebè fu accorciato ed erogato fino ad un anno di vita dei bambini, per le nascite o le adozioni dal 1° gennaio 2019. Per l’anno in corso invece, si è deciso di potenziare la misura come importo e di estenderla a qualunque tipologia di famiglia, dal punto di vista reddituale.

Infatti il bonus bebè è da sempre collegato all’Isee. Per famiglie con un Isee fino a 7.000 euro, il bonus bebè è pari a 160 euro al mese fino al compimento di un anno del bambino. Per chi invece ha un Isee sopra 7.000 e fino a 40.000 euro, il bonus è pari a 120 euro al mese e scende ad 80 euro per chi ha redditi più alti. Fino a dicembre 2019 invece le fasce erano sostanzialmente due, cioè 160 euro per le famiglie con Isee fino a 7.000 euro e 80 euro per famiglie con Isee sopra 7.000 e fino a 40.000 euro. Per famiglie con Isee più alto non era dovuto.

Bonus bebè anche a figli fino a 14 anni di età

E l’idea del governo potrebbe essere proprio quella di estendere questo bonus alle famiglie con bambini fino a 14 anni di età. Una misura emergenziale, che potrebbe fare capolino nel decreto del governo di aprile, ma che potrebbe diventare fissa fino a fine emergenza da coronavirus. Un nuovo aiuto alle famiglie con figli, per fronteggiare le conseguenze economiche dell’emergenza coronavirus. Il Ministro Bonetti ha dichiarato quindi che si valuta di: “Estendere quell’assegno di natalità che abbiamo introdotto nella Legge di bilancio solo per i nuovi nati 2020 a tutti i minori di 14 anni”.