Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Bonus - ISEE

Bonus famiglia: ecco quelli da richiedere senza ISEE

Ci sono alcuni bonus famiglia che possono essere richiesti anche senza dover presentare l’ISEE: scopriamoli insieme.

Esistono alcuni bonus famiglia che possono essere richiesti senza ISEE. Nonostante la maggior parte delle agevolazioni concesse dall’INPS siano esclusivamente destinate ai nuclei familiari che hanno difficoltà dal punto di vista economico, ce ne sono quattro che possono essere ottenuti anche senza dover presentare il modello ISEE del proprio nucleo familiare. Scopriamo quali sono questi bonus e da chi possono essere richiesti nello specifico.

Bonus famiglia: quali richiedere senza ISEE?

Sono quattro i bonus famiglia che possono essere richiesti senza dover per forza presentare il proprio ISEE familiare. In alcune occasioni è comunque vantaggioso richiedere questo tipo di agevolazione dopo aver presentato il modello che indica il reddito familiare, infatti spesso le famiglie che hanno un ISEE basso possono ottenere dei bonus di valore superiore rispetto a quanto accadrebbe nel caso il modello ISEE non venisse presentato. Vediamo uno per uno i bonus INPS che possono essere ottenuti indipendentemente dal reddito del nucleo familiare.

Bonus mamma domani

Il bonus mamma domani è conosciuto anche come premio alla nascita e consiste in un assegno da 800 euro. Questo viene corrisposto direttamente dall’INPS quando nasce un bambino oppure quando un bambino viene adottato o affidato. Per ottenerlo non serve il modello ISEE perché non ci sono dei limiti di reddito per poterne fruire.

L’agevolazione è ottenibile presentando la domanda all’Istituto a partire dal settimo mese di gravidanza e entro un anno dall’entrata in famiglia del nuovo figlio. Ne hanno diritto sia le future mamma italiane che quelle straniere, inoltre è richiedibile anche da coloro che hanno dovuto interrompere la gravidanza.

Bonus asilo

Il bonus asilo è richiedibile dalle famiglie che hanno uno o più figli da 0 a 3 anni. Lo scopo di questo bonus è quello di consentire il rimborso delle rette di asili pubblici e privati. Questo può essere richiesto anche per l’assistenza di bambini piccoli che hanno patologie per le quali non possono andare all’asilo. La cifra cambia a seconda del reddito delle famiglie, ma anche senza il modello ISEE è possibile richiedere il beneficio. In questo caso si otterrà però solo l’importo minimo, ovvero 1.500 euro.

I nuclei familiari che hanno un ISEE superiore a 40.000 euro hanno diritto a 1.500 euro, invece le famiglie che hanno un ISEE tra i 25.001 euro e 40.000 euro hanno diritto a un bonus di 2.500 euro. Nel caso di famiglie con un reddito inferiore a 25.000 euro, il bonus asilo sarà di 3.000 euro.

Bonus bebè

Il bonus bebè è un assegno mensile che viene corrisposto alla nascita, all’adozione o all’affido di un bambino. Per ottenerlo è necessario farne richiesta all’INPS entro 90 giorni dal momento in cui il bambino ha iniziato a far parte della famiglia richiedente. L’importo cambia a seconda del reddito familiare, ma si può richiedere il bonus anche senza presentare il modello ISEE.

I nuclei familiari che fanno domanda del bonus bebè senza presentare il modello ISEE avranno diritto solo all’importo minimo che corrisponde esattamente a 80 euro al mese, ovvero 960 euro all’anno.

Assegno al nucleo familiare

Gli assegni al nucleo familiare sono un aiuto che viene riconosciuto dall’INPS ai lavoratori dipendenti come operai e impiegati. Questi sono destinati non solo ai lavoratori attivi, ma anche ai pensionati che hanno lavorato come dipendenti. Per poter ottenere questi assegni è necessario presentare la richiesta direttamente all’INPS. Per ottenere questo aiuto economico non è necessario obbligatoriamente presentare l’ISEE, infatti l’unica condizione obbligatoria è che ci siano dei figli minori a carico.

Gli assegni familiari vengono corrisposti direttamente nella busta paga dei lavoratori dipendenti che ne hanno diritto ed è l’INPS ad assegnarli. L’importo varia a seconda del numero di figli minori all’interno del nucleo familiare, ma vengono assegnati anche se si hanno dei figli disabili indipendentemente dalla loro età. L’assegno familiare dipende anche dal reddito della famiglia. Ogni anno l’Istituto provvede ad aggiornare le tabelle per l’attribuzione degli assegni familiari.