Autore: Luigi Crescentini

Bonus

Bonus da 1.000 euro in scadenza a fine novembre: ecco chi può presentare domanda

Il bonus da 1.000 euro una tantum, previsto con il decreto Ristori, potrà essere richiesto entro il 30 novembre 2020.

Molti aiuti sono stati stanziati dallo Stato per far fronte alla crisi economica causate dall’emergenza epidemiologica. La maggior parte di questi sono stati previsti dai decreti legge emessi in questi ultimi mesi per dare un sostegno economico alle famiglie, alle imprese e a tutti i settori che sono stati particolarmente colpiti dalla crisi post Covid.

A questo proposito, per il mese di novembre 2020, bisogna tenere in considerazione due date importanti, quelle che corrispondono al termine per inviare la richiesta dei bonus previsti negli ultimi decreti. In particolar modo, oggi 13 novembre, è l’ultimo giorno per fare richiesta dell’indennità una tantum prevista dal decreto Agosto mentre il 30 novembre 2020 è la data prevista per il termine di richiesta del bonus da 1.000 euro stanziati con il decreto Ristori.

Decreto Agosto: bonus una tantum a lavoratori autonomi e stagionali

Per quanto riguarda l’assegno o bonus definito dall’Inps come «indennità Covid onnicomprensiva», si tratta di un sostegno economico a favore dei lavoratori (stagionali, occasionali o che lavorano nel settore del turismo e intermittenti) e degli autonomi che hanno particolarmente risentito degli effetti dell’emergenza pandemica.

Nel sito ufficiale dell’Istituto di previdenza sociale è chiaramente specificata la data di scadenza che corrisponde al 13 novembre 2020 secondo quanto stabilito dal decreto Agosto (articolo 9, decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104).

Dunque chi rientra tra i beneficiari del bonus del decreto di agosto, entro la giornata di oggi 13 novembre dovrà inviare la domanda. Tra i beneficiari rientrano i lavoratori stagionali, i lavoratori in somministrazione del settore turismo e degli stabilimenti termali, gli intermittenti, gli autonomi occasionali, i lavoratori che si occupano di vendita a domicilio e i lavoratori stagionali appartenenti a settori diversi dal turismo.

Bonus da 1.000 euro con il decreto Ristori: entro quando si potrà farne richiesta?

Il bonus da 1.000 euro una tantum che verrà stanziato con il decreto Ristori è un sostegno economico pensato, anche in questo caso, per aiutare quella fascia di lavoratori particolarmente colpiti dall’emergenza coronavirus e che non hanno avuto accesso ai precedenti bonus.

Questo è il secondo bonus previsto dal decreto Ristori che replica, di fatto, quello di agosto: infatti chi aveva già ricevuto e aveva fatto richiesta dell’indennità riceverà nuovamente il bonus del decreto Ristori per un’altra mensilità. L’importo, infatti, verrà ricaricato automaticamente, mentre chi ancora deve presentare domanda e non ha ricevuto alcuna indennità, avrà tempo fino al 30 di novembre 2020, data stabilita per il termine di richiesta del bonus da 1.000 euro del decreto Ristori.

Il 30 novembre è una data da ricordare anche per la scadenza di altri sostegni economici, come ad esempio, il bonus da 800 euro per i lavoratori sportivi e il bonus d’emergenza, prolungato di due mensilità aggiuntive quali il mese di novembre e dicembre. Ricordiamo che è possibile inviare la domanda per via telematica collegandosi sul portale ufficiale Inps.