Bonus affitto: ecco come funziona nel 2021

All’interno della Legge di Bilancio 2021 è presente il bonus affitti che consentirà di risparmiare fino a 1.200 euro a chi abita in un appartamento pagando un canone. Conosciamo i dettagli.

La Legge di Bilancio 2021 prevede lo stanziamento di 100 milioni di euro per aiutare le famiglie che abitano in appartamento pagando un canone di locazione. Grazie al bonus affitto, i proprietari degli immobili riceveranno dallo Stato una cifra di massimo 1.200 euro che permetteranno agli affittuari di vedersi ridurre il canone d’affitto da pagare. L’aiuto economico è previsto per gli inquilini che abitano in zone ad alta intensità abitativa e risulta valida solo nel caso di locazioni di abitazioni destinate a prima casa.

Bonus affitto fino a 1.200 euro

Il bonus affitto è riconosciuto ai proprietari degli immobili che vengono concessi in locazioni a famiglie che la usano come abitazione principale, lo scopo di tale aiuto economico è quello di aiutare le famiglie ad avere uno sconto sul canone di locazione. Lo Stato ha messo a disposizione un fondo di 100 milioni di euro da destinare ai proprietari degli immobili che ridurranno il canone d’affitto per le abitazioni in affitto che si trovano in comuni ad alta tensione abitativa.

Il contributo consiste in uno sconto del 50% sull’affitto con un tetto massimo di 1.200 euro per ogni locatore: se il proprietario applicherà uno sconto di 2.400 euro durante l’anno all’affittuario, lo Stato andrà a coprire la metà di questo sconto. Nell’eventualità in cui il proprietario possegga più abitazioni in locazione, potrà richiedere per ogni locatario il bonus affitto sempre con un tetto massimo pari a 1.200 euro.

Ricordiamo che per beneficiare del bonus affitto è necessario che l’immobile sia situato in una zona ad alta densità abitativa, ossia che si trovi città o in un capoluogo di provincia. Inoltre, è necessario che l’inquilino utilizzi quell’abitazione come principale e che abbia pagato tutti i canoni di locazione senza quindi risultare moroso. Per poter sfruttare la somma offerta dallo Stato, è anche necessario che il proprietario rinegozi i contratti d’affitto in essere a partire dal 29 ottobre 2020 (giorno in cui il decreto Ristori è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale).

Novità sugli affitti: nuova proroga al divieto di sfratto

La crisi economica legata alla pandemia di Coronavirus attualmente in atto ha portato il Governo a prorogare fino al 30 giugno 2021 il blocco degli sfratti che originariamente sarebbe dovuto terminare il 31 dicembre 2020. Si tratta di una misura ampiamente contestata in quanto i proprietari degli immobili in affitto non potranno mandare via un inquilino e dovranno quindi accettare la sua morosità per altri sei mesi.

Bonus affitto per studenti universitari

All’interno della Manovra 2021 è presente anche un bonus per l’affitto per gli studenti fuori sede. Questo aiuto economico può essere richiesto da studenti universitari regolarmente iscritti a Università statali che possano rispondere ad alcuni requisiti specifici. Il bonus si rivolge infatti a coloro che possiedono un ISEE non superiore a 20.000 euro e che hanno residenza in un luogo differente rispetto alla città in cui si trova l’immobile in affitto.