Bando Miur: via alle domande per assistenti di lingua italiana all’estero

Bando assistenti all’estero, i laureati under 30 possono inviare domanda, entro il 20 Febbraio.

Il Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), con avviso prot. n. 729 del 16 gennaio 2020, ha reso noto, la pubblicazione del bando 2020, per la selezione di assistenti di lingua italiana all’estero.

I paesi europei selezionati, ove svolgere il lavoro di assistenti, restano quelli degli scorsi anni ovvero: Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito e Spagna. Il numero preciso dei posti messi a disposizione, non si conosce ancora, ma dovrebbero essere lo stesso dello scorso anno (il paese con maggior posti, lo scorso anno è stato la Francia, con oltre 150 posti).

Concorso Miur: come partecipare

I candidati selezionati dovranno assistere gli insegnanti di lingua italiana, che prestano servizio presso gli istituti scolastici di Paesi Esteri. Il compito degli assistenti di lingua dovrà essere quello di promozione e conoscenza della lingua e della cultura italiana nel Paese ospite.

L’incarico di assistente avrà una durata di otto mesi (di solito l’incarico prende inizio nel mese di ottobre e termina nel mese di maggio), per un totale di dodici ore settimanali. Il compenso per l’incarico ricoperto varierà a seconda dello Stato in cui si effettuerà il lavoro. A titolo d’esempio, agli assistenti di lingua italiana che sceglieranno come paese estero l’ Austria, verrà erogato un compenso mensile netto di circa euro 1300.

In Belgio, verrà erogato un compenso mensile netto di circa 992,38 euro (in linee generali, l’importo del compenso sarà variabile dai 900 ai 1300 euro). I requisiti di partecipazione al concorso, sono quelli generali previsti per ogni concorso (in primo luogo bisognerà avere la cittadinanza italiana).

Per i requisiti specifici, è da segnalare il requisito dell’età anagrafica, infatti, potranno partecipare soltanto i candidati di età inferiore a trent’anni. Altro requisito specifico, è il possesso della laurea specialistica e di non aver ricoperto già un incarico simile. Inoltre, i candidati non dovranno avere in corso un rapporto di lavoro presso una pubblica amministrazione.

Concorso Miur: modalità di candidatura

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 20 febbraio 2020, mediante l’ apposito modello di domanda disponibile nella sezione di Istanze Online del Miur.

La domanda di candidatura al concorso, potrà essere effettuata per un solo Paese, tra quelli proposti. L’indicazione di più paesi europei, comporterà l’esclusione del candidato dalla procedura di selezione.

L’attività di assistente di lingua italiana all’estero non dà titolo a valutazioni ai fini giuridici ed economici, né in generale a trattamenti di carattere previdenziale.