Autore: B.A

Assegno di maternità e assegno nucleo familiare, ecco i nuovi importi

Cambiano gli importi 2020 per gli Anf e per l’assegno di maternità dei Comuni.

Si adeguano all’inflazione gli importi relativi all’assegno di maternità dei comuni ed all’assegno per il terzo figlio, gli assegni familiari per famiglie con almeno 3 minori nel nucleo. La notizia è stata diramata direttamente dall’Inps tramite circolare ufficiale. Ecco cosa cambia e quali cifre finiranno nelle tasche delle famiglie che avranno nuovi bambini nati o adottati dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020.

Circolare n. 31 del 25 febbraio 2020

Come prassi, ogni anno pensioni, stipendi ed anche le misure assistenziali si adeguano all’aumento del costo della vita che l’Istituto Nazionale di Statistica certifica. Il tasso di inflazione è pari allo 0,5% ed anche assegno di maternità dei comuni e assegno per il nucleo familiare, sempre dei comuni, si adegua al tasso dio inflazione. Tradotto in termini pratici, ci sarà un aumento di queste due prestazioni che l’Inps eroga a mamme o famiglie con determinate situazioni reddituali, patrimoniali e di composizione del nucleo familiare. La circolare n° 31 del 25 febbraio, pubblicata dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sul suo portale ufficiale «Inps.it», conferma gli aumenti.

Assegno di maternità dei comuni

L’assegno di maternità dei comuni per il 2020 sarà pari a 348,12 euro al mese per 5 mesi, ossia 1.740,60 euro erogati una tantum alle mamme che faranno domanda entro 6 mesi dalla nascita del figlio o entro 6 mesi dall’ingresso in famiglia del bambino nel caso di adozione o affidamento preadottivo. L’assegno di maternità dei Comuni è una prestazione dedicata a madri casalinghe e disoccupate.

Si tratta delle madri che non lavorando o lavorando saltuariamente e senza aver racimolato 3 mesi di contributi nei 18 mesi precedenti il lieto eventi, non godono della classica maternità indennizzata Inps. L’assegno di maternità dei comuni può essere richiesto presentando domanda al proprio comune di residenza da tutte le madri residenti nel territorio italiano che sono cittadine italiane, cittadine di uno Stato UE o cittadine extracomunitarie con regolare permesso di soggiorno di lungo periodo, cioè l’ex carta di soggiorno. Per l’assegno di maternità dei comuni il limite Isee è pari a 17.416,66 euro, e deve essere collegato a tutto il nucleo familiare.

Assegno terzo figlio

L’assegno per il nucleo familiare dei comuni per tutto l’anno 2020 sarà pari a 145,14 euro al mese. Il limite Isee è di 8.788,99 euro e l’assegno può essere erogato a famiglie composte da italiani, comunitari ed extracomunitari in possesso della ex carta di soggiorno o con status di rifugiato politico o con protezione sussidiaria. L’assegno per il nucleo familiare meglio conosciuto come assegno per il terzo figlio è una prestazione erogata direttamente dall’Inps con domanda da presentare al proprio comune di residenza. Devono essere famiglie con almeno 3 minori nel nucleo familiare e viene erogato in due rate semestrali.