Amici 20: Sangiovanni rivela come la musica è diventata la sua valvola di sfogo

Sangiovanni ha di recente raccontato di aver avuto seri problemi di ansia e paranoia nel passato. Ad aiutarlo, oltre ai medicinali, ci ha pensato la musica.

Sangiovanni sta attualmente vivendo un momento d’oro dopo essere uscito da Amici 20. Il cantautore infatti ha scalato tutte le classifiche e molti dei suoi brani hanno ricevuto certificazioni importanti. Il suo singolo Malibù è uno dei tormentoni estivi più passati in radio e viene canticchiato praticamente da chiunque. Anche dal punto di vista amoroso va tutto a gonfie vele, infatti la sua relazione con la ballerina Giulia Stabile sta procedendo senza problemi anche fuori dalla casetta di Amici.

Questo momento fortunato e ricco di sorrisi arriva però dopo anni trascorsi cercando di superare problemi di ansia e di paranoia. Il giovane artista infatti ha ammesso al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni di aver passato un momento molto complesso e di esserne uscito anche grazie all’aiuto della musica.

Sangiovanni parla del suo difficile passato

A vedere oggi Sangiovanni si nota una grande serenità in lui e anche una grande forza d’animo. Per raggiungere questi traguardi però il ragazzo ha dovuto combattere contro problemi di ansia e di paranoia che lo hanno afflitto per lungo tempo. Ad ammetterlo è stato lui stesso in una recente intervista rilasciata al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni.

Il cantautore di Amici 20 si è fatto aiutare da esperti e infatti ha intrapreso un percorso di psicoterapia e preso dei medicinali per ritrovare la serenità mentale. In quel momento difficile però ad aiutarlo in modo importante è stata anche la musica. Solo quando ha iniziato a scrivere infatti le cose sono iniziate ad andare meglio.

Scrivere per Sangiovanni era quindi una valvola di sfogo che gli permetteva di esternare tutto quello che altrimenti rimaneva nella sua mente e lo faceva stare male. «Quando le mie parole finivano sulle note del telefono era come se, per un po’, me ne potessi liberare.», ha spiegato il cantante.

A far soffrire Sangiovanni più di tutto era l’ambiente scolastico che con il tempo era diventato per lui un vero e proprio inferno. Il ragazzo aveva problemi con i compagni, ma anche con i professori le cose non andavano meglio. I prof infatti non hanno mai creduto in lui e spesso lo hanno scoraggiato nel portare avanti i suoi sogni. Più di una volta sono addirittura arrivati a dirgli ’Non combinerai niente nella vita’.

Per superare quel periodo e per dare meno peso al senso di disagio che lo affliggeva in quel complesso periodo della vita, il finalista dell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi ha trovato spesso rifugio nella musica. Nonostante la sua giovane età anagrafica, Sangiovanni è cresciuto presto come persona proprio a causa di quel senso di disagio che non gli ha mai permesso di trovarsi bene da nessuna parte.

Ora finalmente ha raccontato di avere trovato il suo posto nel mondo e la sua serenità.