Quinta edizione Maker Faire: Roma capitale del cambiamento

Dal 1 al 3 dicembre 2017 presso la Fiera di Roma si terrà la quinta edizione della Maker Faire, manifestazione dedicata all’innovazione, per addetti del settore e semplici fruitori.

Roma di nuovo capitale dell’innovazione. Dal 1 al 3 Dicembre 2017 la città eterna ospiterà la quinta edizione della Maker Faire, la fiera dell’innovazione ad appannaggio di tutti, l’evoluzione fai da te.

La Maker Faire rappresenta la più importante manifestazione dedicata all’evoluzione tecnologica a 360 gradi in campo europeo. Questo appuntamento con il cambiamento è terzo al mondo, solamente dopo la Bay Area di San Francisco e quella di New York; questo lascia bene intendere la portata di questo evento e quanto possa apportare alle migliaia di visitatori previsti per questa quinta edizione.

La città di Roma è onorata ed entusiasta di ospitare ancora una volta questa manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Roma dell’ambito della Fiera di Roma in quanto ci si auspica, come per le scorse edizioni, che queste giornate dedicate all’evoluzione digitale si tramutino in una spinta delle imprese romane e nazionali all’innovazione.

Il successo della Maker Faire

Il motivo del successo della Maker Faire, che conquista ogni anno sempre più visitatori ed espositori, è quello di umanizzare la tecnologia catapultandola nei più disparati ambienti: dalla cucina, all’impresa 4.0, alla robotica fino alla più impensabile agricoltura, l’obiettivo è dimostrare il lato positivo dell’innovazione e come dietro a tutti i cambiamenti che la nostra epoca sta vivendo ci siano sempre menti artigianalmente pensanti.

Per questa quinta edizione della Maker Faire che si terrà dal 1 al 3 Dicembre presso le strutture ospitanti la Fiera di Roma saranno esposti ben 750 progetti provenienti da tutto il mondo catalogati in sette diversi padiglioni

  • Schools;
  • Electronics & Interaction;
  • Life&Robots;
  • Fly Zone;
  • Universities;
  • Makers;
  • Partners.

Nata come evento quasi esclusivo degli addetti ai lavori, la Maker Faire in pochissimo tempo si è identificata sempre più come un punto di riferimento non solo per le aziende ma soprattutto per i fruitori semplici che ogni giorno toccano con mano quanto il cambiamento digitale abbia invasi tutti gli ambiti del quotidiano dal cibo alla cultura, dalla scienza all’economia.

Il cambiamento è in tutto e per tutti, questo è il messaggio che la Maker Faire vuole diffondere, con tutti i progetti, le start up partecipanti ed il suo vasto programma di workshop e seminari, alle 28 università e alle 55 scuole che prenderanno parte alla kermesse.
Un evento formativo, ludico e di condivisione che mira a sottolineare quanto l’innovazione non sia più ad appannaggio delle sole élite creative degli addetti ai lavori, ma possa prendere vita da chiunque sappia concretizzare una idea vincente ed universalmente fruibile.

La Maker Faire costituirà una grande occasione per la città di Roma e per chiunque voglia investire sul cavallo vincente dell’innovazione.