Una Vita e Mr. Wrong, anticipazioni 29 giugno: una scelta drammatica

Una Vita e Mr. Wrong, anticipazioni 29 giugno: una scelta drammatica

Ad Una Vita, Marcia romperà ogni rapporto con Santiago, mentre a Mr. Wrong, Ozgur ed Ezgi si chiariranno.

Marcia Sampaio sarà tra le grandi protagoniste dell’episodio di Una Vita di martedì 29 giugno, come rivelano le anticipazioni. La ragazza prenderà una decisione drammatica, ma inevitabile, dopo quello che scoperto sul conto di Santiago. A Mr. Wrong, invece, un’idea vincente di Ozan farà riavvicinare Ezgi ed Ozgur.

Una Vita, trama 29 giugno: Marcia si trasferirà in soffitta

Ad Una Vita si continuerà a parlare di Marcia e della sua sconcertante scoperta su Santiago. La trama della soap opera di Canale 5 di martedì 29 giugno segnala che la giovane, dopo aver saputo che l’uomo era in combutta con Genoveva, si sentirà tradita e gli comunicherà di non voler più essere sua moglie e di non voler partire insieme a lui per Cuba.

In seguito, la Sampaio lascerà la pensione e domanderà a Casilda di potersi trasferire in soffitta. Santiago sarà disperato per questa decisione e continuerà a supplicarla di rimanere con lui, ma Marcia gli spiegherà che la loro storia è ormai finita. Infine, Lolita chiederà a Jacinto di insegnare ad Antoñito il suo grido da pastore visto che è l’unico suono che riesce a sedare il pianto di Moncho.

Mr. Wrong, trama 29 giugno: Tolga e Serdar si alleeranno contro Ozgur

Mr. Wrong focalizzerà l’attenzione sull’ottima idea che avrà Ozan che suggerirà ad Ozgur di rifare la romantica sorpresa che aveva organizzato per Ezgi. I due giovani, stando alla trama di Mr. Wrong di martedì 29 giugno, riusciranno a fare pace. Intanto Tolga, deciso ad impedire ad Ozgur di ottenere la licenza per inaugurare il nuovo locale, coinvolgerà Serdar in una vendetta contro l’imprenditore.

Il medico, infatti, è risentito con il rivale per averlo umiliato in più occasioni. Nel frattempo, l’uomo assumerà Ezgi nella sua azienda con l’obiettivo di farla collaborare con Serdar per portare avanti un progetto per conto di un’associazione ambientalista di cui il medico è sostenitore.