Autore: Rita Parisi

Un posto al sole

Un posto al sole, anticipazioni 4 novembre: nuovi guai per Serena

Serena deciderà di confessare il suo amore a Filippo, ma dovrà fronteggiare l’ennesimo imprevisto.

Un posto al sole non smette di affrontare temi legati all’attualità e alla cronaca, come testimonia l’aggressione subita da Silvia e Michele da parte di due Rom. Le anticipazioni della soap opera di Rai 3 di mercoledì 4 novembre sottolinea che i due saranno ancora molto scossi e traumatizzati per le violenze subite, ma la Graziani sembrerà impenetrabile e chiusa e faticherà a raccontare al marito come sono andate davvero le cose.

Questo atteggiamento determinerà una crisi di coppia che sarà acuita dal clima di incomunicabilità in cui sprofonderanno Michele e Silvia giorno dopo giorno. Nel frattempo, Serena, che dopo aver perso il bambino che aspettava da Leonardo, ha capito di amare ancora profondamente Filippo, si deciderà a dirgli quello che prova. Tuttavia, il figlio di Roberto partirà in fretta e furia per Tenerife e la Cirillo capirà che non è opportuno rimandare il loro chiarimento, ma un imprevisto del tutto inaspettato la costringerà nuovamente a desistere dal suo obiettivo.

Un posto al sole, trama mercoledì 4 novembre: Alberto accetterà di lavorare per la Filangieri

La trama di Un posto al sole di mercoledì 4 novembre rivela anche che dopo una breve tregua, Alex e Patrizio riprenderanno le loro ostilità in un momento in cui Silvia sarà ancora sconvolta per l’aggressione subita con Michele. I due litigheranno su chi dovrà prendere in mano le redini del Vulcano e la Parisi stavolta manifesterà un atteggiamento deciso e intraprendente che le sarà indispensabile per non subire il dispotismo del giovane chef.

Infine, le anticipazioni della soap opera partenopea raccontano che Barbara Filangeri, una vecchia amica della famiglia Palladini, contatterà Alberto per proporgli un nuovo lavoro e lui deciderà di accettare il suo aiuto e di lavorare per lei, convinto che finalmente potrà risolvere i suoi problemi economici e guardare al futuro con ottimismo e fiducia.