Un posto al sole, anticipazioni 24 novembre: un gesto inaspettato

Un posto al sole, anticipazioni 24 novembre: un gesto inaspettato

Silvia sarà oppressa dalle discussioni con Michele e arriverà a compiere un gesto inaspettato

Ad Un posto al sole, stando alle anticipazioni di martedì 24 novembre, ci sarà sempre più spazio per Rossella e Patrizio. Dopo aver aiutato Clara a partorire, infatti, tra i due giovani sembrerà essere tornato il sereno e la coppia ritroverà l’antica complicità. Tuttavia, nonostante il figlio di Raffaele sia propenso a ridare un’altra occasione al suo rapporto con la ragazza, qualcosa minerà la sua serenità e gli procurerà non pochi pensieri...

Patrizio, infatti, temerà che Ilaria possa rappresentare una minaccia per la sua storia d’amore con Rossella in quanto qualche sera prima ha ceduto alle sue avance mentre si trovava al Vulcano. Il giovane, nonostante si sia subito pentito di quel momento di debolezza e abbia messo in chiaro le cose con Ilaria spiegandole di non essere innamorato di lei, non sarà tranquillo.

Un posto al sole, trama di martedì 24 novembre: Silvia metterà in discussione il rapporto con Michele

La trama di Un posto al sole relativa all’episodio di martedì 24 novembre si concentrerà anche su Michele e Silvia e sul difficile momento che stanno vivendo. Tra i due continueranno le ostilità e la Graziani apparirà sempre più risentita e rancorosa nei confronti del marito soprattutto dopo aver saputo che i loro aggressori non sono ancora stati arrestati. Questo, unito alla frustrazione della donna per i litigi ricorrenti con Michele, la porteranno a compiere un gesto del tutto imprevisto e inatteso.

Nel frattempo, dopo aver assistito Clara nel parto, Rossella tornerà a sentirsi nuovamente sicura di sé stessa e ritroverà fiducia nelle sue possibilità, mentre Guido si ritroverà a dover fronteggiare la crisi esistenziale di Cotugno, scioccato cose che gli ha detto Cinzia poco prima di lasciare casa sua. Tuttavia, il tentativo del marito di Mariella non andrà come previsto e la cura proposta dal vigile risulterà peggiore del male...