Autore: Antonio 2

Serie A Tim

Ufficiale: manifestazione ultras a Roma, ma c’è chi si rifiuta

La manifestazione si dovrebbe tenere a Roma il 6 giugno

Gli ultras uniti, senza simboli, con le rivalità storiche accantonate per un momento. Sarà un modo per difendere un unico ideale tutti insieme.

La manifestazione si svolgerà a Roma e ci saranno migliaia di tifosi delle curve il 6 giugno. Come detto, saranno messe da parte momentaneamente le rivalità e si protestarà contro una “politica che sta distruggendo il Paese”. Ad organizzarla, si legge in un post che gira sui social, sono stati i tifosi bresciani e l’iniziativa poi attraverso il tam-tam della rete è arrivata dal nord a tutto il resto del Paese. I primi ad essere contattati? Proprio gli storici rivali: veronesi e atalantini.

Manifestazione ultras: chi parteciperà?

Non è facile capire quali tifoserie parteciperanno e quali no. Di certo la sensazione è che la maggioranza delle tifoserie abbia accettato l’invito. Qualcuno però ha detto già «no» e ha declinato l’invito. Tra questi, gli ultras della Sanremese i quali non si presenteranno a Roma il prossimo 6 giugno per la manifestazione di protesta. «Saremo noi stessi a decidere se e quando metterci la faccia» hanno fatto sapere.

Anche gli ultrà dell’Atalanta non ci saranno. «Non saremo a Roma, non è una cosa che accettiamo, non ci piace e non ci interessa. Tra poco, mi han detto da Bergamo, faremo uscire un comunicato perché siamo stati involontariamente coinvolti in una cosa che onestamente non ci appartiene e non ci interessa». Così, all’Adnkronos, Claudio Galimberti, conosciuto come «Bocia». Da capire se il fronte del «no» crescerà in queste ore.