Twitter a pagamento: la novità, le funzioni e i costi

In via sperimentale, in Canada e Australia è stato recentemente lanciato Twitter a pagamento. Prezzi contenuti e nuove funzionalità gli elementi di spicco.

Adeguandosi al panorama di tante altre app più o meno famose e scaricate, anche Twitter ha appena annunciato il lancio di una versione a pagamento.

Tutti avranno già sentito parlare, almeno una volta, del servizio di notizie e microblogging appena citato, fornito dalla omonima società Twitter Inc. con sede a San Francisco negli USA.

Negli ultimi anni, questo social network ha avuto una larghissima popolarità e diffusione, proprio per la sua utile funzione di ricerca e trasmissione di notizie in tempo reale. Twitter è altresì usato per comunicare con i propri followers, un po’ come avviene con Instagram.

Ebbene, a seguito delle indiscrezioni emerse nei mesi passati, la società americana ha deciso di presentare la versione di Twitter a pagamento, denominata ’ Twitter Blue’. Vediamo qualche dettaglio di questa novità.

Twitter a pagamento: prezzi e paesi del lancio

Ovviamente Twitter rimane disponibile nella sua classica versione gratuita, che di fatto ne ha decretato il successo a livello planetario, nel corso degli anni.

Twitter a pagamento si distingue però per una serie di funzionalità riservate appunto a chi decide di versare una piccola quota mensile. Al momento, Twitter Blue non è disponibile in Italia: la fase di lancio infatti coinvolge Canada e Australia, al prezzo rispettivamente di 3,49 euro canadesi e 4,49 dollari australiani.

Certamente, si tratta di cifre tutto sommato contenute - poco meno di 3 euro - che permetteranno di far capire agli ideatori della versione a pagamento, se Twitter Blue sarà destinato ad avere successo al pari della versione tradizionale.

Al momento è comunque noto che il lancio sarà previsto anche in altri paesi, nei prossimi mesi, ma la società non ha ancora dato specifici dettagli circa la distribuzione di Twitter a pagamento nel resto del globo. Si sa però che Twitter Blue dovrebbe arrivare a breve negli USA al prezzo di 2,99 dollari al mese e in Gran Bretagna per 2,49 sterline mensili.

Quali sono le funzionalità di Twitter Blue?

Twitter a pagamento si distingue da quello gratuito per la presenza di un tasto “Annulla”, che permette all’utente che ha pagato per il servizio, di annullare l’invio di un tweet se scopre qualche errore nella digitazione del messaggio o in ipotesi di ripensamento.

L’opzione in qualche modo richiama quella già presente su Gmail e altri servizi di e-mail per impostare un timer tra il momento nel quale si preme su “Invia” e quello nel quale il messaggio è inviato. Non è tuttavia possibile cancellare un messaggio già pubblicato.

Twitter Blue offrirà inoltre la funzionalità legata ai bookmark per organizzare i messaggi e la modalità Reader che consentirà all’utente di leggere con più facilità i thread molto lunghi.

La versione a pagamento di Twitter inoltre prevede la possibilità di personalizzare ulteriormente la propria app di Twitter, in base ai gusti personali (colore tasti, tema grafico ecc.). Non solo. Twitter a pagamento consentirà agli utenti iscritti di ricevere un’assistenza più veloce, in caso ad es. di problemi tecnici.

Concludendo, Twitter Blue consiste in pratica nel primo atto concreto con cui la società americana che lo ha ideato, intende differenziare le entrate, legate finora quasi soltanto alla pubblicità online.

Sono stati gli azionisti della società a spingere verso questa direzione, giacchè è parso necessario trovare nuove strategie per accrescere il profitto. Staremo a vedere se, nei prossimi mesi, la fase sperimentale in Canada e Australia si concluderà con numeri positivi per l’azienda.