The Boys 3: Stormfront si vedrà nella terza stagione? Ecco le ultime novità da Aya Cusch

The Boys 3: Stormfront si vedrà nella terza stagione? Ecco le ultime novità da Aya Cusch

Che fine farà Stormfront? Farà la sua comparsa nella nuova stagione? Ecco le parole dell’attrice.

The Boys ha avuto un successo clamoroso nell’ultimo periodo, soprattutto grazie alla seconda stagione, che è stata totalmente apprezzata dal pubblico e dai fan. Irriverente, violenta e senza censura.

Stromfront ritornerà nella nuova stagione di The Boys?

Stormfront, una delle new entry della seconda stagione, è stato tra i villain più apprezzati della serie: un super astuto, capace di manipolare la mente delle persone grazie all’uso dei social.

Questa doppia faccia dell’eroina Stormfront ha rapito le attenzioni dei fan, diventando tra i personaggi più apprezzati dalla critica generale. Molti si sono chiesti se il personaggio sarebbe ritornato nella serie, infatti, Aya Cusch - interprete del personaggio - ha dichiarato che le farebbe piacere un ritorno nella terza stagione, ma che è ancora troppo presto per rivelare qualcosa.

Ecco le parole dell’attrice: «Mi piacerebbe sapere se tornerà anche lei. Per ora io non parteciperò alla nuova stagione. Per il momento sono nel nuovo show di FOX chiamato This Country. Il mio contratto con The Boys era solo per un anno, quindi chi lo sa? Forse possono riprodurre le mie fattezze in CGI. Chi lo sa...».

Stando alle parole di Aya Cusch, l’attrice non esiterebbe a tornare nel cast della serie: «Ho avuto un’esperienza fantastica con The Boys. Anche se solo per un anno, ma mi piacerebbe tornare. Se gli scrittori hanno qualcosa per me, io voglio assolutamente esserci. Io penso che la storia di Stormfront sia stata racconta veramente bene, intendo il suo arco narrativo e tutto ciò che è successo, però se loro mi vogliono indietro, io arrivo in un secondo».

Nel frattempo, Amazon sta producendo uno spin-off in cui i protagonisti saranno degli studenti del college Vought International. La serie è stata introdotta come «una serie irriverente e con rating R che esplora le vite dei Super competitivi e ormonali mentre mettono alla prova i loro confini fisici, sessuali e morali, competendo per i migliori contratti nelle migliori città. In parte spettacolo universitario, in parte Hunger Games, con tutto il cuore, la satira e il volgare di The Boys.»