Tempesta d’amore, anticipazioni 27 giugno: Maja sotto ricatto

Werner non sarà intenzionato a far sapere ai fratelli Vogt della donazione alla nonna da parte di Ludwig Saalfled.

A Tempesta d’amore continueranno a tenere banco i battibecchi tra Rosalie e Michael,come rivelano le anticipazionidi domenica 27 giugno. La Engel è ritornata a casa dopo la sua breve vacanza benessere e subito ha cominciato a litigare con il medico per ogni cosa al punto da decidere di lasciare il loro appartamento. Tuttavia, l’uomo farà di tutto per trattenerla e questo farà infuriare ancora di più Rosalie, soprattutto dopo che Michael respingerà Cornelia come nuova potenziale coinquilina. A questo punto, la donna deciderà di dichiarare guerra al suo ex compagno iniziando a fargli dispetti e a provocarlo in tutti i modi per costringerlo a cacciarla.

Nel frattempo, Werner avrà timore che Erik e Florian vengano messi al corrente della scoperta di Maja. La giovane, infatti, ha ascoltato una conversazione tra lui e Robert durante la quale lo chef ha rivelato al padre di aver svolto una ricerca su Gerda Bergmüller e sulla donazione che in passato le ha fatto Ludwig Saalfled. Robert ha spiegato a Werner che la donna era la nonna dei fratelli Vogt e l’imprenditore ha ribadito al figlio di non voler rendere pubblica questa vicenda. Maja, a questo punto, ha affrontato l’uomo e lui l’ha minacciata: se dirà al verità a Florian, perderà il suo posto di lavoro al Fürstenhof. La ragazza sarà molto in crisi e non saprà se dire tutto a Florian.

Tempesta d’amore, trama puntata domenica 27 giugno: Selina sarà delusa e amareggiata per il gesto di Christoph

La trama di Tempesta d’amore di domenica 27 giugno annuncia che Selina sarà sempre più delusa e risentita nei confronti di Christoph, accusato di aver sottratto diecimila euro alla fondazione benefica per cui lavora per trasferirli sul proprio conto bancario. La donna, dopo lo sfogo con Alfons , però, rimuginerà sulle parole dell’uomo che le ha fatto capire che forse davvero il Saalfeld è stato incastrato da qualcuno in quanto non avrebbe mai commesso un gesto così scaltro e incauto.