Svegliati amore mio: la nuova fiction con Sabrina Ferilli dal 24 marzo su Canale 5

Svegliati amore mio: la nuova fiction con Sabrina Ferilli dal 24 marzo su Canale 5

La nuova fiction di Canale 5 racconta la storia della coraggiosa Nanà, alla ricerca della verità dopo la malattia della figlia Sara

Dopo il successo della miniserie L’amore strappato, a distanza di due anni Sabrina Ferilli ritorna protagonista di una nuova fiction diretta dalla coppia Simona Izzo e Ricky Tognazzi.

Si tratta di Svegliati amore mio, che andrà in onda in tre puntate su Canale 5 a partire da mercoledì 24 marzo. Interamente girata tra settembre e dicembre 2020, tra Roma, Ostia e Colleferro, la miniserie prevedeva anche alcune scene in Puglia, ma a causa della seconda ondata di contagi da Covid-19, si è deciso di evitare degli spostamenti, che avrebbero potuto mettere a rischio l’intera produzione.

La storia di Nanà, una mamma alla ricerca della verità

Ambientata in una cittadina vicina al mare, la nuova fiction Mediaset racconta la storia di una famiglia composta dal papà Sergio (interpretato da Ettore Bassi), dalla mamma Nanà (interpretata da Sabrina Ferilli) e dalla loro figlia dodicenne Sara (interpretata da Caterina Sbaraglia).

Sergio lavora da vent’anni presso l’acciaieria Ghisal, mentre Nanà fa la parrucchiera presso il salone della sua amica Ramona (interpretata da Iaia Forte). Una famiglia serena che improvvisamente si trova ad affrontare un triste evento: Sara si ammala di una grave forma di leucemia.

Per Nanà sarà un brutto colpo, che però le darà la forza di indagare per scoprire quale sia stata la causa della malattia della figlia, ma anche di altri ragazzi, che vivono vicino l’acciaieria dove lavora Sergio.

Convinta che la causa sia proprio le polveri sottili disperse dalla fabbrica, senza nessuna precauzione per l’ambiente e la salute della popolazione, la donna, grazie all’aiuto di un giornalista, Stefano (interpretato da Francesco Venditti), si batterà affinché la verità venga a galla.

Nanà coinvolgerà prima le madri, che come lei hanno i figli malati, e in seguito tutta la comunità, per protestare contro le scelte scellerate di Ettore Tagliabue (interpretato da Massimo Popolizio), direttore della Ghisal.

Completano il cast: Francesco Arca nei panni di Mimmo, ex amico di Sergio e ancora innamorato di Nanà, Veruska Rossi, che interpreta Manuela, l’oncologa che curerà Sara e Catena Fiorello, che sarà la capo infermiera Gianna.

Sabrina Ferilli: «La verità è sempre un dono che si fa a sé stessi e agli altri»

La nuova fiction Mediaset, Svegliati amore mio, affronta un problema quanto mai attuale al giorno d’oggi, ovvero quello dell’inquinamento. Sono tanti i casi di centri abitati situati nei pressi di fabbriche, che con le loro emissioni, se non controllate, possono provocare gravi malattie. Uno su tutti quello dell’ILVA di Taranto, da anni sotto accusa per le tante morti per tumore soprattutto nel vicino quartiere Tamburi.

Anche in questa miniserie, l’annosa problematica sul dover scegliere tra mantenere i posti di lavoro o salvaguardare la salute delle persone, sarà protagonista. Vedremo il coraggio di Nanà che, coinvolgendo tutta la sua comunità, lotterà contro “il profitto senza scrupoli” per scoprire la verità.

«È una storia d’amore verso sé stessi, verso la propria famiglia e verso la propria comunità», le parole di Sabrina Ferilli che sulle scelte del suo personaggio, di andare fino in fondo, non ha dubbi: «La verità è sempre un dono che si fa a sé stessi e agli altri.»