Stranger Things 4: quando esce la nuova stagione? Finn Wolfhard rivela una possibile data

Stranger Things 4 continua il suo «lento» percorso: che fine ha fatto la serie dei Duffer Brothers e Shawn Levy? L’attore Finn Wolfhard ipotizza una nuova data di uscita.

Non c’è più tempo, i fan della serie di Netflix, Stranger Things, non hanno più intenzione di aspettare e con ansia attendono nuovi dettagli sulle puntate che andranno a completare la prossima quarta stagione. L’attore Finn Wolfhard, tuttavia, ha anticipato una possibile data di uscita degli episodi.

Quando inizierà Stranger Things 4? Ecco la dichiarazione di Finn Wolfhard in un video

Wolfhard, che è l’interprete del personaggio di Mike Wheeler, ha risposto a diverse domande dei fan su Twitter, mentre l’account non ufficiale di SThingsSpoilers ha divulgato un video in cui l’attore parla di una possibile data di uscita della quarta stagione.

L’attore, infatti, afferma che il debutto potrebbe arrivare su Netflix durante il 2022, rispetto a come si era deciso inizialmente ovvero nel corso del 2021. I ritardi di produzione sono dovuti alla pandemia in corso, che ha totalmente bloccato i lavori sul set: Stranger Things è ripartito solo a ottobre con le riprese.

Finn Wolfhard ha comunque portato entusiasmo tra i fan, pur andando contro la speranza del 2021 come data d’uscita.

Le nuove foto dal set della quarta stagione di Stranger Things

Le nuove foto dal set di Stranger Things 4 ci danno la possibilità di dare un’occhiata alle ambientazioni in cui si svolgerà il proseguo della storia. I nuovi episodi, come summenzionato, sono attualmente in produzione e le riprese continuano nello Stato della Georgia, anche se alcune verranno girate in Russia, poiché, come sappiamo dai precedenti episodi, Hopper si trova tenuto prigioniero proprio lì.

Le foto del set mostrano la piccola città di Hawkins ancora intrappolata nella morsa dell’Upside Down. Le foto mostrano delle roulette avvolti da viticci e dall’aspetto davvero inquietante.

Il regista Shawn Levy ha lasciato una dichiarazione riguardo la nuova stagione e i suoi rallentamenti: «I rallentamenti hanno avuto un impatto molto positivo sulla serie, in realtà, perché hanno permesso ai Duffer Brothers, per la prima volta in assoluto, di scrivere l’intera stagione prima di girarla e di avere il tempo di riscriverla, concedendogli una finestra temporale che nelle precedenti stagioni non avevano mai avuto».