Serie B, Chievo o Cosenza? Ecco la notizia dal TAR

La decisione del TAR sul caso Chievo Verona in Serie B.

Il TAR nella giornata di oggi doveva dare la risposta al ricorso presentato dal Chievo Verona, contro la decisione di escludere la squadra clivense dalla Serie B. Una decisione che Campedelli non ha accettato e per questo ha presentato ricorso. Il TAR, secondo il sito cosenzachannel, ha chiesto un giorno in più per la risposta: dunque la decisione è attesa per domani, martedì 3 agosto. Alla finestra c’é sicuramente il Cosenza, squadra designata a sostituire il Chievo Verona in caso di non ammissione del club gialloblù al prossimo campionato cadetto. Ma non solo.

Alla finestra, infatti, ci sono pure squadre come Pisa, Lecce, Hellas Verona, tutte interessate a vari calciatori del Chievo che, in caso di risposta negativa dei giudici del TAR (e di mancata ammissione alla serie B), sarebbero svincolati e quindi liberi di accordarsi con altre squadre.

Tante richieste per i calciatori del Chievo Verona

Sono già diverse le società che stanno puntando ai calciatori del Chievo nel calciomercato estivo in corso. Il giocatore con il cartellino più costoso è il portiere croato Adrian Semper, classe ’98, che nelle scorse settimane aveva ricevuto le avances di due club di serie A: l’Hellas Verona e l’Udinese.

In difesa, la Reggina pensa al giovane francese Leverbe e anche a Gigliotti, mentre il Lecce ha sondato nei giorni scorsi l’esterno Mogos (ma nel frattempo il Lecce ha coperto la fascia con gli arrivi di Calabresi e Gendrey, resta da capire se la società salentina vorrà una terza pedina di esperienza inquella zona). Sempre il Lecce pensa a Canotto, che potrebbe adattarsi bene al gioco che imposta mister Baroni, il quale usa spesso calciatori di spinta sulle fasce. Insomma, se il Chievo non dovesse essere ammesso in Serie B, ci sono tante società alla finestra.