Autore: Antonio 2

Serie A Tim

Serie A, la nuova ipotesi cambia la classifica

Una nuova classifica che deciderebbe retrocessioni e qualificazioni.

La Serie A resta in bilico nel più grande dubbio degli ultimi anni: tornare in campo o no? Il Coronavirus ha messo in ginocchio tutti, anche l’industria calcistica che, come sottolinea Lotito «è una delle più importanti in Italia». Il ministero dello sport sconsiglia di tornare in campo ai primi di maggio per gli allenamenti, come previsto inizialmente dalla Figc e questo sta creando non pochi problemi a chi voleva finire il campionato in campo e senza decisioni a tavolino. Ovviamente ancora non è detta l’ultima parola, ma la sensazione attuale è che sarà veramente molto difficile tornare in campo prima dell’autunno.

Proprio per trovare una soluzione, in queste ore sono tantissime le proposte che si fanno e una di queste è quella che bloccherebbe la classifica basandosi non sull’ultima giornata, ma sulla media punti. Un’ipotesi che modificherebbe non poco la classifica di Serie A, visto che non tutte le squadre hanno giocato lo stesso numero di gare prima dello stop.

Serie A: come cambierebbe la classifica con la media punti

Di seguito, la classifica della media punti, che potrebbe decretare varie decisioni. Ad esempio, l’Hellas Verona accederebbe all’Europa League, superando il Milan (gli scaligeri hanno infatti gli stessi punti, ma una gara in meno).

  1. Juventus 2,42 punti
  2. Lazio 2,38
  3. Inter 2,16
  4. Atalanta 1,96
  5. Roma 1,73
  6. Napoli 1,50
  7. Hellas Verona 1,4
  8. Parma 1,4
  9. Milan 1,38
  10. Bologna 1,31
  11. Sassuolo 1,28
  12. Cagliari 1,28
  13. Fiorentina 1,15
  14. Torino 1,08
  15. Udinese 1,08
  16. Sampdoria 1,04
  17. Genoa 0,98
  18. Lecce 0,98
  19. Spal 0,69
  20. Brescia 0,62.