Autore: Antonio 2

Serie A Tim - Serie B

Serie A e B, la nuova (assurda) proposta per superare la crisi Coronavirus

Tutto il calcio italiano è fermo ormai da settimane a causa della crisi che si è avuta per il Coronavirus. Anche le altre Leghe europee hanno pian piano deciso di sospendere i loro campionati.

In questi giorni, si pensa a come risolvere la situazione con tante teorie sul banco della Federazione Italiana Giuoco Calcio. I massimi esponenti del calcio italiano vorrebbero in realtà riprendere il campionato tra inizio e metà maggio e «sfruttare» il periodo estivo (con gli Europei ufficialmente rinviati) per poter concluderlo. Ma quest’ipotesi resta vaga e poco concreta: non si sa se si potrà mettere in atto perchè non si sa quanto durerà l’emergenza. Intanto la Figc ha istituito un tavolo per ascoltare tutte le proposte anti-crisi.

La bizzarra proposta di Tommasi

Tra le proposte anti-crisi, ne è spuntata una veramente bizzarra. È quella di Damiano Tommasi, Presidente dell’Asociazione Italiana Calciatori. Secondo quanto riporta Repubblica, l’idea di Damiano Tommasi sarebbe quella di chiudere qui l’annata 2019/2020 e ricominciare dalla prima giornata la stagione 2020/2021, ma non tutti da zero, bensì con punti in più a seconda delle posizioni in classifica al momento dello stop. Tanto per chiarire l’idea, Benevento, Monza e Reggina, che sono in testa nei loro rispettivi campionati partirebbero con un notevole distacco sulle inseguitrici. Solo un’idea al momento, un’ipotesi tutta da sviluppare, ma sicuramente tra quelle sentite è quella più bizzarra.