Autore: Antonio

Serie A Tim - Serie B

26
Feb 2020

Scontri Lecce- Bari, arriva la prima dura punizione delle autorità

Arriva la prima decisione delle autorità dopo gli scontri.

La maxi-rissa tra baresi e leccesiaccaduta domenica, all’altezza di Cerignola, avrà certamente delle conseguenze per le due tifoserie. Non soltanto per denunce ed eventuali Daspo (già oltre 90 identificati), ma anche in ottica di trasferte vietate.

La prima decisione è già arrivata e punisce i baresi. Questo il comunicato apparso sul sito del club: «in riferimento alla gara Ternana-Bari, in programma mercoledì 26 febbraio, alle ore 20:45, presso lo stadio ’Libero Liberati’, la Prefettura di Terni, vista le determinazioni di Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive e Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, insieme alla nota della Questura di Terni, ordina che, per motivi di sicurezza sia imposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia, con annullamento e rimborsodi quelli eventualmente già emessi

Ternana- Bari, una gara fondamentale per i biancorossi

Dunque, una gara importantissima per il campionato del Bari che punta alla promozione diretta, ma dovrà giocare senza tifosi baresi. Una situazione che certamente penalizza squadra e tifosi baresi e che risulta come punizione per la tifoseria biancorossa.

In classifica il Bari è secondo ormai da mesi e nell’ultima gara, contro la Cavese, non è andato oltre il pareggio. Questo ha permesso alla Reggina prima, che ha vinto, di allungare di due punti. Adesso tocca al Bari vincere più gare possibili e sperare in qualche passo falso del calabresi.