Autore: Alessandro Buzzi

Samsung

8
Ago

Samsung annuncia il suoi nuovi processori a 7 nm EUV

Novità da casa Samsung che annuncia i suoi nuovi processori Exynos 8925

A pochissimo dal Galaxy Unpacked, evento di casa Samsung dove verranno mostrati a stampa e pubblico i nuovi cellulari della serie Note 10, Samsung annuncia anche (in via ufficiale) il suo nuovo processore. Exynos 9825 (questo il nome del chipset) è il primo in assoluto a essere prodotto con un processo produttivo EUV e a 7 nanometri.

Questo dovrebbe, secondo le dichiarazioni rilasciate da Samsung, garantire oltre che prestazioni di molto migliori, anche una maggiore efficienza di assorbimento energetico e di conseguenza un range di temperature in funzionamento molto più contenuto.

Exynos 9825 caratteristiche tecniche

Il nuovo processore è un octacore, dotato di due processori M4, 2 processori Cortex-A75 e 4 Cortex-A55, che dovrebbero avere delle frequenze operative pari a 2,73 Ghz, 2,31 ghz e 1,95 GHz. Molto simile in caratteristiche al suo predecessore l’ Exynos 9820 che differisce però nel processo EUV risultando nel complessivo meno performante nonostante le medesime frequenze operative.

Progettato pensando al «gaming mobile», come dichiarato dalla stessa casa produttrice, viene fornito di una GPU Mali-G76 MP12, capace di raggiungere frequenze operative di molto superiori alle generazioni precedenti e quindi di garantire prestazioni video «ingame» fin’ ora mai viste su di un dispositivo mobile.

Basti pensare che la Gpu, in un test condotto tramite il software 3D mark segna uno score da 5369 punti (65%) nel test ES 3.1 ad una risoluzione di 2560x1440, oppure tanto per fare un esempio ulteriore, di renderizzare a 46 fps in fullhd durante il test GFX bench. Numeri di tutto rispetto, che se pensati in relazione alla dimensione del chipset e al suo utilizzo mobile, diventano più che impressionanti.

Exynos 9825, connessioni e modem

Di base, il nuovo processore sviluppato da Samsung, monta un modem LTE Shannon 5000, operante alla velocità di download massimo di 2Gbps. In aggiunta, in alcuni dispositivi, verrà accoppiato al modem Exynos 5100, sviluppato appositamente per adeguarsi al nuovo supporto 5G e per raggiungere velocità di scaricamento dati pari a 40Gbps (ovviamente sono numeri teorici che nel pratico potrebbero risultare inferiori in prestazioni).

Decodifica Video e Codec supportati

Pensato e sviluppato appositamente per migliorare l’esperienza multimediale nei dispositivi mobile, Exynos 9825, supporta nativamente la codifica e decodifica di video fino a risoluzioni di 8K UltraHD, ed è capace di lavorare con Codec diversi come HEVC, H265, H264 e di ritrasmettere i dati su display 4k e Hdr10+ senza perdite di qualità nell’immagine.

Un salto di qualità molto importante che, come già visto per Htc, Iphone11 e altri modelli, sembra proprio voler spingere il mercato mobile verso una ibridazione di funzioni sempre più a cavallo tra il concetto di «smartphone» e quello di «multimedia center».

Processore, l’Exynos 8925, che dovrebbe vedere la luce già oggi, montato sui nuovi modelli top di gamma Galaxy Note 10, che saranno presentati sempre oggi nel corso del evento.

Staremo a vedere una volta usciti sul mercato e in mano all’utenza le reali prestazioni di questi dispositivi, che stando a quanto letto e dichiarato da Samsung, non dovrebbero deludere le aspettative