Autore: Simone Micocci

Roma - As Roma

Roma, presentato il progetto del nuovo stadio: costi, tempi di realizzazione, caratteristiche

Il progetto dello stadio della Roma va avanti: consegnato il progetto al Sindaco Marino. Ecco le novità, caratteristiche, costi e tempi di realizzazione del nuovo stadio dell’AS Roma.

Un dossier di 800 pagine e la promessa che entro il 2017 lo stadio sarà completo: questo in sostanza quanto presentato da James Pallotta nella giornata di ieri, durante la consegna al sindaco Marino del progetto relativo al nuovo stadio della Roma.

Le caratteristiche ormai note del nuovo stadio della Roma parlano di una struttura di circa 52.000 posti che sorgerà nei pressi di Tor di Valle.

Una presentazione in grande stile, avvenuta presso un Salone delle Fontane dell’Eur stracolmo di invitati per l’evento, che per la prima volta hanno potuto ammirare il plastico dell’intera area.

I costi del nuovo stadio della Roma
L’impianto si pensa possa costare alla società circa 1,5 miliardi di euro, anche se, per stessa ammissione di James Pallotta, si sta ancora facendo chiarezza sulle cifre complessive di questa operazione.

Il presidente giallorosso, tuttavia, ha più volte ribadito che non ci sarà alcun finanziamento da parte del Comune di Roma e che le inchieste di “Mafia Capitale” non ritarderanno per alcun motivo la realizzazione dell’impianto, che si prospetta possa essere uno dei più redditizi d’Italia e d’Europa.

Nuovo stadio della Roma: quando sarà pronto?
Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, il presidente della Roma ha garantito che dopo i 180 giorni previsti per l’approvazione del progetto da parte della Regione, ci vorrà solamente qualche mese prima che possano iniziare i lavori e circa due anni per il completamento della struttura e per le modifiche da apportare nelle zone limitrofe, come ad esempio la realizzazione di un ponte pedonale, di un ponte stradale e di un parcheggio da oltre 10mila posti.

Finanziamenti per il nuovo stadio
Per la copertura dei costi si cercheranno dei partner privati, anche se James Pallotta non ha voluto anticiparne i nomi, dichiarando comunque che questi finanziamenti non andranno a incidere sui ricavi futuri, di cui la Roma comincerà a beneficiare già dal primo anno, e che saranno utilizzati per finanziare - oltre al mercato dei giocatori -anche ogni singola attività del club.

A causa di un ritardo delle linee aeree, non è potuto tuttavia essere presente l’architetto dello stadio - Dan Meies - che si è scusato su Twitter dicendosi “frustrato” dall’accaduto. 

Tra i presenti però spiccano le presenze sia del costruttore Luca Parnasi, che ha definito il lavoro fatto fino ad oggi come “enorme e importante”, sia del capitano della Roma Francesco Totti che, entusiasta, ha paragonato lo stadio ad un “Colosseo Moderno”.

I complimenti al presidente della Roma sono giunti da più fronti, in primis dal presidente del Coni Malagò, che ha qualificato il progetto come importante e necessario ai fini di rafforzare la candidatura di Roma ai futuri giochi olimpici del 2024. 

Anche il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, che il suo stadio di proprietà l‘ha inaugurato nel 2011, ha voluto fare i complimenti ai rivali storici giallorossi, aggiungendo ironicamente che non vede l’ora che la sua squadra possa «espugnarlo».