Physical: esce la nuova serie dark comedy dell’autrice di Desperate Housewives

Al via la a nuova serie tv di Anna Weisman, «Physical». Ecco quando uscirà su Apple TV+

Apple TV + ha rilasciato il nuovo trailer di Physical, la serie tv dark comedy di Anna Weisman, che verrà rilasciata in anteprima venerdì 18 giugno. Saranno disponibili tre episodi e in seguito un episodio ogni venerdì. La serie si completa con un totale di 10 puntate.

Physical: ecco la nuova serie dark comedy con protagonista Rose Byrne

Dove è ambientata Physical? Ci troviamo nella San Diego degli anni ’80; Sheila Rubin - interpretata da Rose Byrne - è una casalinga infelice e frustrata che riesce a trovare sfogo solo con l’aerobica.

Una fragile ma idilliaca San Diego degli ann’80, una moglie sottomessa dalle ambizioni del marito: tutto coincide con la vita di Sheila Rubin. Dentro le mura domestiche Sheila ha una visione strana e un po’ grottesca del mondo, che difficilmente lascia far vedere agli altri.

Sheila lotta ogni giorno con i suoi demoni interiori, cercando improbabili soluzioni per provare a sentirsi meglio e trovare la felicità; almeno fino a quando non si scoprirà nella pratica aerobica. E’ tutto graduale: inizialmente si appassiona dell’esercizio fisico, ma quando scopre la tecnologia della videocassetta, inizia il suo vero percorso di emancipazione, creando un vero e proprio business. La serie racconta la storia della casaliga Sheila e del suo futuro da lifecoach.

Nel cast troviamo Rory Scovel nei panni del marito della protagonista, Danny. Della Saba interpreterà Greta, poi Lou Taylor Pucci sarà Bunny; Paul Sparks nei panni di Tyler e Ashley Liao come John Breem. “Physical” è stato prodotto per Apple TV + da Tomorrow Studios. Creato, scritto e prodotto da Annie Weisman, la stessa ideatrice della serie di successo Desperate Housewives, ed è diretto da Craig Gillespie, Liza Johnson e Stephanie Laing.

Rose Byrne è un’attrice di successo. Nel corso della sua carriera ha vinto diversi premi come la Coppa Volpi per la miglior attrice alla 57esima mostra del cinema di Venezia, grazie al suo ruolo in «La dea del ’67». Poi ricordiamo altri ruoli in “Marie Antoinette”, “Adam”, “Insidious” e “Le amiche della sposa”, ottenendo una nomination ai Premi Oscar. La vediamo pure in “Damages”, conquistando candidature importanti come Golden Globe, Emmy Awards e Screen Actors Guild Awards.