Autore: Chiara Ridolfi

Scuola - Insegnanti - Vaccino - Beatrice Lorenzin

7
Lug

Obbligo di vaccino anche per i docenti? La foto dell’emendamento segreto

L’obbligo di vaccinarsi potrebbe estendersi anche a tutti gli operatori scolastici che lavorano presso scuole. Ecco cosa prevede l’emendamento.

L’obbligo di vaccino non sarebbe solo per i ragazzi che devono frequentare la scuola, ma quanto pare anche per il personale che lavora nelle scuole che ne fanno parte. Sul profilo Facebook di Maria Mussini, senatrice del Movimento 5 Stelle, sembrerebbe che l’obbligo dei 10 vaccini per accedere alla scuola non sarebbe solo per i piccoli, ma anche per gli adulti che lavorano negli istituti.

L’emendamento, come si può leggere anche dal post, prevede che tutti gli operatori socio-sanitari, sanitari e scolastici presentino la documentazione dell’avvenuta vaccinazione o l’immunizzazione naturale dalla malattia.
Ciò comporta che anche il personale scolastico che non è in regola con il piano nazionale di vaccinazioni potrebbero essere obbligati a sottoporsi alle infusioni.

Un emendamento che è passato sotto silenzio e del quale nessuno ha dato spiegazioni, creando adesso non pochi dubbi ai professori. Chi dovrà vaccinarsi? Come si può presentare documentazioni di vaccini effettuati da decenni? Tutte domande che i migliaia lavoratori italiani si stanno ponendo e ai quali la ministra Lorenzin non sembra aver dato una risposta.

Nelle varie discussioni non si è infatti mai parlato di obbligo di vaccinazione anche per il corpo docente, che potrebbe adesso avere problemi con le infusioni.
I commenti sotto il post della senatrice grillana si dividono tra pro e contro la decisione, anche in base al pensiero politico di chi scrive il commento.

Anche i docenti dovranno quindi sottoporsi alle vaccinazioni secondo le norme del piano nazionale? Un emendamento che lascia molte perplessità!

La Lorenzin dovrà però chiarire in che modo dovranno comportarsi per l’anno prossimo e quali sono le norme da seguire. Al momento nessun tipo di risposta giunge dalla ministra della salute.
Vi terremo comunque aggiornati su tutti gli sviluppi del caso!