Marilyn Manson: dopo le accuse di violenza e abusi, il cantante è stato cacciato da American Gods

Marilyn Manson: dopo le accuse di violenza e abusi, il cantante è stato cacciato da American Gods

Il caso Evan Rachel Wood continua: Marilyn Manson, dopo le accuse di violenze abusi, è stato cacciato dalla produzione di American Gods.

Evan Rachel Wood ha innalzato un polverone inaudito e le sue accuse nei confronti del cantante Marilyn Manson continuano a riecheggiare, sviluppando i primi effetti «indesiderati». Manson, dopo le accuse dell’attrice, è stato allontanato dalla sua etichetta discografica e direttamente rimosso dalla serie tv American Gods; le ultime notizie sono state diffuse da un comunicato stampa ufficiale della produzione.

Marilyn Manson licenziato da American Gods: cosa succederà adesso?

Ecco la comunicazione da parte dell’emittente televisiva: «A causa delle accuse mosse contro Marilyn Manson, abbiamo deciso di rimuovere la sua esibizione dall’episodio rimanente in cui si trova, che andrà in onda più avanti in questa stagione. Starz è inequivocabilmente con tutte le vittime e sopravvissute agli abusi».

Marilyn Manson è entrato a far parte del cast della serie ideata da Bryan Fuller e Michael Green solamente dalla terza stagione, nei panni di guest star e interpretando il personaggio di Johan Wengren, saguinario frontman della band metal Blood Death.

Il cantante è stato protagonista di uno degli episodi più importanti della serie, ovvero The Unseen, ultima puntata trasmessa. Manson doveva partecipare ad altri episodi, ma vista la vicenda non si sa chi prenderà il suo posto.

Infine, la produzione Shudder di AMC ha cancellato l’episodio in cui Manson recitava nella serie horror Creepshow, in cui doveva apparire in due scene dell’episodio della nuova stagione.

Accuse di molestie e violenza: la denuncia di Evan Rachel Wood ai danni di Marilyn Manson

Perché questa tempesta di accuse? l’attrice Evan Rachel Wood ha denunciato il suo ex compagno Marilyn Manson per gli abusi subiti durante gli anni della loro relazione.

Il cantante ha immediatamente smentito tutto l’accaduto cercando l’approvazione del suo pubblico: «Naturalmente, la mia arte e la mia vita hanno sempre attirato le controversie come calamite, ma queste recenti accuse sono un’orribile distorsione della realtà. Le mie relazioni intime sono sempre state del tutto consensuali e condivise con donne che la pensavano come me. Sul fatto – e sul perché – altri abbiano scelto di manipolare il passato, questa è la verità».

La denuncia di Evan Rachel Wood ha invogliato altre donne a seguire il suo esempio, e sembra proprio che tutti stiano dalla parte di quest’ultima. L’FBI ha cominciato le indagini sul caso ed è pronta a far chiarezza, infatti, ecco le parole dell’agente Susan Rubio: «Ho chiesto al Dipartimento di Giustizia di organizzare al più presto un incontro con queste presunte vittime e di indagare su queste accuse»

Leggi anche: Johnny Depp contro Amber Heard: l’attore potrebbe perdere 100 milioni di dollari a causa della battaglia legale