Autore: Antonio 2

Serie B

Lecce- Liverani: ecco le motivazioni dell’esonero. Nessun problema economico

Il Lecce ha esonerato Liverani: queste le motivazioni.

Caos in casa Lecce. E adesso va chiarito tutto. I tifosi sono rimasti sconvolti dalla scelta della società di poco fa di esonerare il tecnico Fabio Liverani. Non solo: la società ha anche sollevato dall’incarico il medico sociale storico del Lecce, Peppino Palaia.

Lecce, Liverani ha fatto un passo indietro

Secondo l’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio, le motivazioni dell’esonero sarebbero da individuare in un passo indietro fatto proprio dal mister. Sembrava scontata la sua conferma e invece così non è stato.

Queste le parole sul sito di Di Marzio «Dopo la presentazione di Corvino, Sticchi Damiani e soci hanno provato a trattenere l’ex capitano della Lazio sulla panchina giallorossa, sulla base di un nuovo accordo triennale da 500 mila euro a stagione originariamente preso in considerazione da Liverani e il suo staff. L’allenatore si è preso alcuni giorni di riflessione prima di firmare il nuovo contratto, prolungando i tempi stimati dalla società, desiderosa di cominciare a costruire la nuova squadra in vista della prossima stagione. Questa mattina è stato lo stesso Liverani a palesare i suoi dubbi alla dirigenza, manifestando la non intenzione di legarsi a lungo nel nuovo progetto del club. Una scelta inattesa da parte della società, che ha reagito comunicando l’esonero dell’allenatore

Insomma, non si è trattato di problemi economici come qualcuno ha vociferato in questi minuti. Anzi, il contratto presentato al mister del Lecce era assolutamente importante considerando il campionato di Serie B: in pochi percepiscono mezzo milione di euro in cadetteria. Però, i dubbi di Liverani, hanno convinto la società al pronto esonero: se non ci sono le motivazioni adatte, meglio non iniziare un nuovo percorso insieme.