La fuggitiva: dal 5 Aprile su Rai 1 la nuova serie con Vittoria Puccini

Una donna accusata ingiustamente di aver ucciso il marito, in fuga alla ricerca della verità

Dal 5 Aprile, per quattro settimane, Rai 1 trasmetterà la nuova mini serie, La fuggitiva, girata tra Torino e Roma, diretta da Carlo Calei e che vede protagonista Vittoria Puccini nei panni di Arianna Dalmasso, in fuga con il figlio, dopo l’accusa di aver ucciso suo marito.

Si tratta di un thriller che vede protagonista una donna dal passato doloroso, che dovrà scappare per evitare l’arresto e perdere l’affidamento del figlio, e indagare per far emergere la verità.

La vita di Arianna sconvolta dall’omicidio del marito

Arianna vive in un piccolo comune in provincia di Torino e ha una vita felice con il marito Fabrizio, assessore all’urbanistica e con il figlio Simone.

L’uomo viene assassinato all’interno della loro villa senza un apparente movente e la donna viene accusata di essere l’esecutrice dell’omicidio, anche grazie ad una testimonianza di una donna, che si qualifica come l’amante di Fabrizio.

Per la paura di finire in carcere e di perdere l’affidamento di suo figlio, Arianna fugge e inizia ad indagare per scoprire la verità e poter dimostrare la sua innocenza, affiancata dal giornalista Marcello Favini (interpretato da Eugenio Mastandrea). Sarà una fuga rocambolesca, piena di colpi di combattimenti, di sparatorie e molta azione.

Nel passato di Arianna la morte dei genitori e la guerra

La fuggitiva sarà inseguita dall’ispettrice Michela Caprioli (interpretata da Pina Turco), che in realtà non crede che Arianna sia colpevole, tanto che alla fine tra le due nascerà una solidarietà, tutta al femminile, alla ricerca della verità.

Arianna dovrà fare i conti anche con i ricordi del suo passato doloroso. All’età di 10 anni, durante una rapina in casa, i suoi genitori vennero assassinati. Il loro giardiniere, complice dei banditi, si pentì e prese con sé la bambina, portandola a Sarajevo, nel momento in cui iniziavano gli eventi bellici.

Dopo sei anni, vissuti in un paese in guerra, Arianna tornerà in Italia ricostruendosi una vita con suo marito e suo figlio, fino al tragico evento, che la fanno nuovamente precipitare nello sconforto.

Rai