La casa di carta, Netflix produce un remake coreano della serie: ecco tutti i dettagli

La casa di carta, Netflix produce un remake coreano della serie: ecco tutti i dettagli

Netflix ha intenzione di produrre un remake coreano de «La casa di carta»: ecco tutti i dettagli

Così importante, così discusso e tanto ben voluto: stiamo parlando della famosa serie La casa di carta. Con le ultime indiscrezioni riguardanti i dettagli sulla quinta stagione conclusiva, La serie di Alex Pina è, fino ad oggi, tra le più importanti degli ultimi tre anni.

«La casa di carta» è riuscita ad appassionare, ad avvicinare i miscredenti delle serie TV, a rendere più «leggero» questo terribile periodo di pandemia che ha colpito tutto il mondo. Insomma, la serie si avvia per essere ricordata come tra le più significative di tutti i tempi.

Ma non sono parole esagerate, è un dato di fatto che l’opera di Pina sia un grande successo, talmente grande che Netflix ha deciso di produrre un remake coreano: forse si vuole tirare un po’ troppo la corda? Quale senso avrebbe un remake coreano? Si vuole rendere la serie un prodotto di vero «merchandising»?

"Da un grande potere derivano grandi resposabilità..."

Un successo clamoroso senza ombra di dubbio, nelle prime quattro settimane della quarta stagione, «La casa di carta» totalizza ben 65 milioni di visualizzazioni: un record folle. Durante le riprese della quinta stagione Netflix ha avviato i programmi di produzione per riuscire ad attirare a se un altro tipo di pubblico che, a quanto risulta nei dati di tendenza, non sembra aver apprezzato «La casa di carta», quanto in Europa.

In Corea la serie tv della banda di ladri non è riuscita a colpire il segno e a lasciare traccia di se, ma nemmeno quanto basta: Netflix si è messa in moto per ottenere i risultati sperati, acquisendo più pubblico e consensi possibili. La controparte registica coreana di Alex Pina sarà Kim Hong-sun.

Quest’ultimo lo conosciamo soprattutto per l’ultimo successo «Made in Korea», ovvero l’horror The Guest e Black. La versione coreana avrà pure un suo sceneggiatore, cioè Ryu Yong-jae, che ha già lavorato con Netflix per la scrittura di My Holo Love.

Un successo da «coltivare»

Questa è la dichiarazione del creatore della serie Alex Pina in merito alla notizia del remake coreano:

«Gli autori coreani sviluppano da anni una propria cultura audiovisiva nella loro lingua e sono riusciti, come abbiamo fatto anche noi, a oltrepassare i confini culturali e diventare un punto di riferimento per migliaia di spettatori in tutto il mondo, soprattutto tra i giovani. Anche il fatto che la serie sia ambientata nella penisola coreana mi sembra una scelta importante di cui sono davvero felice