Autore: Paolo Marsico

Serie A Tim

6
Feb 2020

La Lazio manca il sorpasso all’Inter, ma la prossima giornata dirà tanto

Testa e coda della classifica del campionato italiano di calcio cercano conferme e speranze in una giornata che si prospetta altamente emozionante.

La Lazio fallisce il sorpasso a discapito dell’Inter e resta terza in classifica, seppur distanziata di un solo punto dai nerazzurri. La squadra di Simone Inzaghi, probabilmente la più informa della zona alta della classifica già da un po di settimane, non riesce ad andare oltre il pareggio contro un ottimo Verona, altra sorpresa del tutto positiva di questo campionato di serie A.

A gioirne è chiaramente Antonio Conte, che con la sua Inter, proverà il colpaccio nel derby della prossima giornata contro il Milan di Ibrahimovic, una vittoria che porterebbe, c’è da giurarci immenso entusiasmo nell’ambiente e lancerebbe la squadra milanese verso lo sprint finale che si augurano possa portare alla fine lo scudetto alla corte di Suning.

La Juve cerca conferme per il primo posto

La Juve dal canto suo, anch’essa nelle ultime gare non troppo brillante, proverà a strappare i tre punti proprio al Verona, al Bentegodi. Bianconeri coinvolti la scorsa giornata nella bagarre post Fiorentina, con i commenti del Presidente Commisso che hanno suscitato non poche reazioni tra i bianconeri.

Il Torino di Longo al primo banco di prova

Il Torino del neo tecnico Moreno Longo sfiderà invece in casa la Sampdoria, uscita abbastanza malconcia dalla gara casalinga contro il Napoli di Gennaro Gattuso, che invece dovrà vedersela al San Paolo con il Lecce, avversario altrettanto ostico. La Lazio, cercherà di restare saldamente aggrappata alle prime due in casa del Parma, mentre le Roma sfiderà il Bologna di Sinisa Mihajlovic all’olimpico già domani, nell’anticipo del venerdi.

L’Atalanta per l’europa, le altre per una classifica dignitosa

L’Atalanta, dopo lo stop casalingo della scorsa settimana contro il Genoa cercherà la riscossa e la relativa “tranquillità” in classifica nelle zone che contano contro la Fiorentina, avvellenata dall’ affare Juventus. Il Genoa, se la vedrà invece in casa con il Cagliari, mentre Brescia e Udinese e Spal Sassuolo, cercheranno di affermarsi per dare luce ad un campionato finora non del tutto brillante. Serie A che entra nella fase più viva, tra indicazioni vere o presunte in alto ed in basso, in una classifica che dopo anni ci appare finalmente non del tutto scontata.