Autore: Antonio 2

Serie A Tim - Serie B

8
Giu 2020

LIVE Consiglio Federale, il giorno dei giorni: le news in diretta

Il Consiglio Federale del calcio italiano seguito in diretta

«Il giorno dei giorni» come direbbe Luciano Ligabue. É questo uno dei giorni più attesi di questo particolare anno calcistico. Oggi si deciderà come proseguirà il calcio. Si stabiliranno le condizioni del ritorno sul rettangolo verde. Qui seguiremo insieme a voi il Consiglio Federale in diretta.

Il Consiglio Federale live: il calcio riparte

Decisioni Serie C. Questo quanto riporta tmw. Gioia per Monza, Vicenza e Reggina, delusione per Gozzano, Rimini e Rieti. Data l’impossibilità di riprendere la regular season, le prime tre andranno direttamente in Serie B, le ultime tre in D. Playoff e playout per la quarta promozione e le altre sei retrocessioni: per definire la griglia si applicherà l’algoritmo studiato dalla federcalcio. Si dovrà inoltre attendere la vincitrice della Coppa Italia (in finale vi sono Juve U23 e Ternana, partita in gara secca) di categoria per conoscere esattamente quali squadre parteciperanno ai playoff.

Le decisioni del Consiglio Federale: il Consiglio FIGC ha bloccato la proposta della Lega Serie A sul l’annullamento delle retrocessioni e delle promozioni. È stata accolta invece la linea del Presidente Gravina che prevede playoff e playout in caso di nuovo blocco del campionato, per:

  • assegnare lo scudetto
  • definire le qualificazioni in Europa
  • decidere le retrocessioni in Serie B.

Boccoato l’algoritmo che funzionerà solo in ultima ipotesi e in ogni caso non potrà assegnare lo Scudetto, quindi in caso di stop senza playoff la stagione finirebbe senza un vincitore.

Ore 13.00: Prima del Consiglio Federale, attualmente in corso, il consigliere Pietro Lo Monaco è intervenuto a Radio Punto Nuovo: «Nell’ultimo consiglio era già stata deliberata chiaramente una linea da adottare: alla richiesta della sospensione del campionato da parte della LegaPro con relativo blocco delle retrocessioni, proprio la Serie A è stata una di quelle che ha insistito affinché si rispettasse il concetto di promozioni e retrocessioni. La delibera parla chiaro, questo rigurgito di novità da parte della Serie A mi è sembrato abbastanza inopportuno»

Ore 12.00: L’auspicio del presidente della Serie C, Francesco Ghirelli: ’’Lavoriamo per il bene del calcio italiano’’.

Ore 11.40: Su 696 Tv Ottochannel è intervenuto il vicepresidente della Lega Pro Jacopo Tognon che ha provato ad anticipare i temi consiglio federale che prenderà il via tra pochi minuti: «In base all’esito del Consiglio andremo poi a ragionare sulle date, è anche possibile andare oltre giugno e partire a luglio, ma prima ci sarà da giocare la finale di coppa tra Ternana e Juventus Under 23, in campo neutro e in gara secca. In caso si decidesse con la conferma della classica formula dei playoff, se una squadra rinunciasse, a passare al turno successivo sarebbe la sua avversaria. Se invece ci dovesse essere una defezione di massa, potremmo anche optare per un format diverso».

Ore 11.30: il Presidente dell’associazione italiana Allenatori, Renzo Ulivieri, ha parlato prima di entrare alla riunione più attesa. Queste le parole riprese da tmw. «Spero che passi la linea federale, noi come Associazione siamo per quella. La speranza è che non serva niente di tutto questo e che si possa arrivare alla fine. Se c’è la volontà da parte di tutti arriveremo alla fine. Le furbate sono una brutta cosa, non funziona, ma l’ideologia è penetrata dentro di noi da troppo tempo. Il tifo violento? Ne vediamo troppe, c’è tantissima violenza in tutto il mondo. Fortunatamente c’è anche reazione popolare e la risposta deve essere collettiva, a partire dalle istituzioni fino alle coscienze di tutti noi.»

Ore 11.20: sicuramente farà discutere il «lodo Giulini». (Leggi qui)

Ore 10.15: su La Gazzetta dello Sport, viene riportata l’idea di Giulini presidente del Cagliari calcio. Un’idea talmente in discussione che ha preso il nome di «lodo Giulini». L’idea prevede che siano promosse dalla Serie B alla Serie A solo le prime due squadre in classifica. Niente play off in Serie B dunque. Ovviamente, le retrocessioni dalla Serie A alla Serie B saranno si numero uguale: sempre due.

Ore 9.00: sul Corriere dello Sport in edicola oggi, ha parlato Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione dei calciatori. Queste le parole riportate: «Non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale, quindi non sappiamo neppure se ci sarà una decisione da prendere o una votazione da tenere. C’è un solo dato certo. Nell’ultimo consiglio federale è stata deliberata la prosecuzione dei campionati professionistici e la permanenza di promozioni e retrocessioni. Perché questa cosa dovrebbe essere rimessa in discussione? Conosciamo la Lega di Serie A. Quelle assemblee vanno sempre in un certo modo. C’è poco da rimanere sorpresi. Unità d’intenti? Magari l’unità d’intenti si è formata proprio intorno a questa proposta di congelamento».