Autore: Luigi Mercantile

Juventus

20
Ott

Juve, Pjanic: «Vittoria importante, ma dobbiamo chiudere prima le partite»

Miralem Pjanic, autore del gol vittoria, ha parlato della prestazione dei bianconeri contro il Bologna.

Ormai lo abbiamo capito tutti: Miralem Pjanic, dopo Cristiano Ronaldo, è il giocatore più importante di questa Juventus. Il bosniaco è il faro del centrocampo: smista i palloni che gli arrivano e quando ha l’intuizione, lancia in verticale per gli attaccanti bianconeri che sono sempre pronti a ricevere i doni del regista. Ma non solo perché il centrocampista ex Roma, quest’anno, ha anche un particolare feeling con il gol e contro il Bologna ha segnato la rete decisiva, la terza della stagione.

Al termine del match, ai microfoni di DAZN, il bosniaco ha parlato così della partita: «Partita complicata, il Bologna è una squadra in grande forma e gioca molto bene. Loro erano ben messi in campo, ci hanno messi in difficoltà per diverso tempo. Credo che comunque abbiamo meritato la vittoria, giocando bene. Dovevamo però fare un gol in più. Alla fine sono tre punti, dopo la sosta non è mai semplice e lo sappiamo».

Mihaljovic, per contrastare la tecnica illuminante di Pjanic, ha deciso di farlo marcare stretto da Soriano e il bosniaco ha commentato così la tattica dell’allenatore: «Marcatura di Soriano? Dovevamo muoverci meglio a centrocampo, ma Soriano ha fatto bene e non è stato semplice giocare con la sua marcatura addosso. Poi per fortuna si sono stancati e abbiamo trovato spazi. Siamo contenti dei tre punti e andiamo avanti».

Il nuovo modulo della Juventus

Il 4-3-1-2 al momento è il modulo che Sarri sta utilizzando per la Juventus e, nonostante il rientro di Douglas Costa che potrebbe far pensare ad un ritorno al 4-3-3, i giocatori, e in particolare Pjanic, sembrano soddisfatti del nuovo assetto: «Modulo nuovo? Giochiamo molto bene, è la prima volta che lo facciamo e non ci troviamo male. Ci divertiamo giocando, ma dobbiamo chiudere prima le partite per stare tranquilli».