Italia-Spagna: probabili formazioni, pronostico e statistiche

Italia-Spagna: probabili formazioni, pronostico e statistiche

Si gioca la semifinale di Nations League, per l’Italia l’obiettivo è confermarsi tra le grandi d’Europa

Italia-Spagna in campo alle ore 20.45 per la semifinale di Nations League. La sfida si gioca a Milano e San Siro sarà sold out (per i posti disponibili) in questo 6 ottobre in cui gli azzurri di Roberto Mancini vogliono onorare il loro status di campioni d’Europa. Non sarà sicuramente facile contro gli iberici guidati da Luis Enrique. La sfida è, tuttavia, di quelle giuste affinché ognuna delle due contendenti possa saggiare la rispettiva competitività nel confronto con un avversario di primo livello.

Nations League, sono rimaste in quattro

La fase finale della Nations League, o final Four, si gioca in Italia. Il 7 ottobre è, infatti, prevista l’altra semifinale che si giocherà allo Juventus Stadium tra Belgio ed Olanda. La finale per il terzo e quarto posto si giocherà il 10 alle 15 sempre nell’impianto della Juventus, mentre la finalissima avrà luogo il 10 alle 20.45 al Meazza.

Pronostico Italia-Spagna: cosa dicono i bookmakers

Il pronostico, in base alle quote dei bookmakers, vede l’Italia favorita. Mediamente le quote in favore degli azzurri pagano due volte la puntata, si arriva invece sopra il 3 per quanto riguarda l’eventuale pareggio nei novanta minuti regolamentari o la vittoria iberica. Quote che, comunque, riconoscono forza e la possibilità che la Spagna possa avere la meglio.

Italia-Spagna, statistiche

L’Italia non ha mai perso a San Siro (32 vittorie e 12 pareggi), ma il Meazza è stato la sede di una delle pagine più buie della storia del calcio italiano. È infatti alla Scala del calcio che si è consumato il dramma della mancata qualificazione ai mondiali russi con quello 0-0 contro la Svezia.

La Spagna resta uno degli avversari che ha dato maggiore filo da torcere all’Italia nella sua storia, tant’è che nelle ultime 15 sfide dirette solo tre volte hanno avuto la meglio gli azzurri.

Italia-Spagna, nelle formazioni non mancano gli assenti

L’ultima volta che Italia e Spagna si sono affrontate risale all’ultimo Europeo. In semifinale gli azzurri la spuntarono ai rigori dopo l’1-1 nei tempi regolamentari firmato da Chiesa e Morata. Dei due juventini ci sarà solo il figlio d’arte, tenuto conto che lo spagnolo è fermo ai box per infortunio.

Grande curiosità per le scelte di Roberto Mancini che non avrà Immobile e pare orientato ad optare per una soluzione offensiva che dovrebbe portare allo schieramento di Insigne come falso nueve. La notizia è che, al momento, il favorito per completare il tridente è uno che agli Europei non c’era: Lorenzo Pellegrini.

Per il resto Roberto Mancini dovrebbe optare per una squadra che ricalcherà quella vista a lungo nelle ultime uscite della Nazionale. A partire dal terzetto di centrocampo con Barella, Jorginho e Verratti.

Italia-Spagna, le probabili formazioni

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Insigne, Lo. Pellegrini. All. Mancini.

Spagna (4-3-3): Simon; Azpilicueta, Laporte, Garcia, Marcos Alonso; Busquets, Koke, Merino; Ferran Torres; Oyarzabal, Sarabia. All. Luis Enrique.

Un russo come arbitro della sfida

Ad arbitrare la sida ci sarà il russo Sergei Karasev che si avvarrà dell’assistenza dei connazionali Igor Demeshko e Maksim Gevrillin. Il quarto uomo sarà un altro russo, Sergei Ivanov. Al Var invece, l’olandese Pol Van Boekel; l’Avar sarà il tedesco Christian Dingert.

Italia-Spagna, dove vederla in tv

La sfida sarà trasmessa dalla Rai e pertanto potrà essere seguita in diretta su Rai 1